Tessera sanitaria: come procedere al cambio di residenza

La tessera sanitaria in caso di cambio di residenza, richiede l’osservanza di alcune disposizioni ben precise. Vediamo quale, e come metterle in pratica.
tessera sanitaria
tessera sanitaria

La tessera sanitaria è il documento ormai in possesso di tutti i cittadini, sul nostro territorio nazionale. Viene rilasciato al fine di poter avere accesso al Servizio Nazionale sanitario, in modo veloce e semplificato.

Il suo utilizzo di perfeziona da parte del cittadino italiano, nel caso si debba:

  • Comunicare in maniera certificata il proprio codice fiscale
  • Nel caso sia richiesto l’accesso al Servizio Nazionale Sanitario per: prestazioni mediche, acquisto di medicinali, accesso al centro prenotazioni specialistiche, urgenza di pronto soccorso, ricoveri, visite mediche.

Tessera sanitaria: evoluzione, finalità e validità

Dal 2011 la tessera sanitaria nazionale, è dotata di un microchip, andandosi così a perfezionare in una vera e propria Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS).

Il proprio impiego viene richiesto quando si avanza richiesta di accesso ai servizi on line delle Pubbliche Amministrazioni in Italia. La validità della tessera sanitaria italiana è di 6 anni. Al suo scadere il cittadino italiano si vedrà recapitare direttamente presso l’indirizzo della propria residenza, una nuova tessera, rinnovata.

Ciò è possibile grazie alla registrazione automatica di ognuno di noi, presso l’Anagrafe Tributaria. I cittadini che risultino essere in possesso di regolare permesso di soggiorno nel nostro Paese, avranno la scadenza della propria tessera sanitari, allineata alla scadenza del permesso.

Come si ottiene la Tessera Sanitaria

Entrare in possesso della tessera sanitaria, è molto semplice. Questa sarà emessa sono se:

  • il cittadino italiano è in possesso di regolare codice fiscale emesso dall’Agenzia delle Entrate
  • il cittadino italiano risulta essere regolarmente inscritto alla ASL di competenza, a cui abbia fatto seguito la trasmissione dei suoi dati al Sistema Tessera Sanitaria.

Nel caso in cui pur essendo in possesso di codice fiscale non si fosse in possesso della Tessera Sanitaria, sarà necessario provvedere alla registrazione presso la ASL di propria competenza.

Cambio di residenza: come comportarsi in merito

Per cambio di residenza si intende il trasferimento fisico di un cittadino o di tutto un nucleo familiare, da comune italiano a altro comune, o all’estero. La nuova destinazione abitativa, starà quindi a determinare il luogo dove vedere fissare la nuova residenza.

In tale occasione il cittadino che intenda trasferirsi, dovrà inoltrare domanda, correlata dalla documentazione richiesta, all’ufficio anagrafico del Municipio competente. L’istanza potrà essere inoltrata:

  • per posta raccomandata
  • a mezzo Pec o mail, attraverso la piattaforma digitale del Comune di destinazione
  • Consegna a mano della propria domanda di cambio di residenza, presso l’ufficio protocollo del comune di nuova residenza. Tale modalità comporta il dover fissare in anticipo un appuntamento con l’ufficio dedicato alla procedura di residenza. Lo sportello comunale inoltre è messo a disposizione dei cittadini, in caso dovessero insorgere problematiche in fase di procedura.

Tessera sanitaria e cambio di residenza: quale procedura seguire

Nel caso in cui la residenza avvenga in un Comune non di competenza dell’attuale ASL, bisognerà fisicamente recarsi allo sportello amministrativo del distretto, per operare una nuova scelta di medico. In questo caso sarà rilasciata la nuova tessera sanitaria. Se il

Nel caso di mantenimento del medico del comune di provenienza, va presentata ad entrambe le ASL, la richiesta di Scelta in Deroga. Se il cambio di residenza avviene all’interno della competenza territoriale della stessa ASL, sarà necessario solo un aggiornamento dell’indirizzo sulla tessera sanitaria. In caso di errori di trascrizione dell’indirizzo, ci si potrà sempre rivolgere all’Agenzia delle Entrate.