Stati Uniti: crollano le vendite dei camper

Gli Stati Uniti hanno visto il primo segnale di recessione, ovvero un dato al ribasso della vendita dei camper. Ecco perché questo dato è così importante anche per l’economia italiana.

Gli Stati Uniti hanno visto in pochi giorni cambiare il maggiore detentore estero del suo debito e il crollo delle vendite dei camper. Perché è importante questo dato anche per la nostra economia e per quella internazionale?

Negli Stati Uniti il mercato dei camper ha ottenuto un dato fortemente negativo. Se nel 2018 il dato era già negativo, ma solo di poco (-4,1%), nello stesso periodo del 2019 accanto al segno meno c’è un importante 20%. Se si guarda al passato economico degli Stati Uniti, un dato così al ribasso significa un inizio di recessione.

Una recessione negli USA significa avere delle ripercussioni su tutte le economie mondiali, quindi anche alla nostra. Basti pensare alla scorsa crisi del 2008: il primo segnale di recessione fu il crollo sia del mercato immobiliare che quello delle case mobili. Non sono gli unici dati.

Il costo del taglio dei tassi di interesse della Fed e la rinnovata guerra dei dazi con la Cina ha costretto alcuni settori americani delle esportazioni ad affrontare importanti perdite.

Anche Donald Trump continua a spingere sulla Fed con Tweet quotidiani, affinché si continui la strada dei tagli dei tassi di interesse dopo la seconda svalutazione della moneta cinese.

Il caso Giappone

Fino a questo momento, a detenere la maggior parte del debito pubblico statunitense era la Cina. I dati ufficiali dello scorso Giugno, invece, hanno mostrato una realtà ben diversa. Il debito Usa è per la maggior parte finanziato dai giapponesi. Infatti, il Giappone detiene 1,12 mila miliardi di dollari di debito, contro l’1,11mila miliardi della Cina.

Il debito degli Stati Uniti porta alti rendimenti e il dollaro è la moneta più utilizzata negli scambi commerciali. A seguire, ci sono: la Cina, il Regno Unito, il Brasile e l’Irlanda. Anche l’Italia contribuisce con 45,4 miliardi di dollari.

Annarita
Copywriter freelance, si occupa di notizie di economia da 8 anni. Per lei, avere una mente finanziaria è il miglior modo per miglirare la vita di tutti i giorni.