Mino Raiola: chi è, quanto guadagna, patrimonio

Mino Raiola attira la curiosità degli appassionati di calcio e non solo, per la sua rapida ascesa andando ad affermarsi tra i protagonisti del calcio mercato. Scopriamo a quanto ammonta il suo patrimonio finanziario.
Mino Raiola
Mino Raiola

Mino Raiola fa parlare di sé per essere tra i personaggi di spicco del circuito calcistico italiano. La sua rapida ascesa con la professione di procuratore, ha acceso i riflettori su questo incarico spesso oggetto di inchieste, e di scandali. Si parla di commissioni assai cospicue percepite da questo intraprendente italiano, che hanno destato l’interesse del fisco olandese. Scopriamo meglio il personaggio Mino Raiola.

Chi è Mino Raiola?

il popolo del gossip calcistico da tempo si interroga sul fenomeno Mino Raiola: come è riuscito un cameriere olandese originario di Nocera Inferiore, a farsi strada tra gli squali del calciomercato internazionale? Mino Raiola si è fatto notare nei primi anni ’90 quando come procuratore ha fatto scendere in campo con i colori del Foggia Bryan Roy. Quello è stato praticamente l’innesco della sua carriera. Già l’anno dopo il discusso procuratore calcistico ha portato a buon fine la transazione di Dennis Bergkamp e Wim Jonk dall’Ajax all’Inter. In quell’occasione fece scalpore il versamento di 18 miliardi del vecchio conio, che Ernesto Pellegrini non ha battuto ciglio per aggiudicarsi i due fuoriclasse.

Ecco poi succedersi sotto l’ala protettiva di Mino Riola: Kostas Manolas Robinho, Gigio Donnarumma, Paul Pogba, Mario Balotelli, Matthijs de Ligt, fino ad arrivare a  Zlatan Ibrahimovic. Insomma deve avergli portato fortuna aver giocato a calcio in giovane età, dando modo di prendere confidenza con le dinamiche del calcio mercato.

Quanto guadagna Mino Raiola?

Per i procuratori calcistici e non solo, quando si prende in considerazione il profitto, bisogna andare a calcolare percentuali, e commissioni varie. Ad esempio quando Mino Raiola ha a che fare con astri del calcio mondiale, ecco profilarsi ben due distinte tipologie di profitto:

  • Una esigua percentuale derivante dallo stipendio del giocatore che si concorda nel momento in cui vi è un rinnovo o una nuova stipula contrattuale. L’importo solitamente si aggira tra il 3% e il 5%
  • Una importante percentuale invece riguarda i trasferimenti degli assi del pallone, da una società calcistica, all’altra.

Una commissione definita storica negli ambienti del calcio, fu quella che Mino Raiola percepì in occasione dell’acquisizione di Paul Pogba alla società milanese Juventus. Il valore della trattativa è stato pari a € 105 milioni. In quell’occasione quindi Raiola si portò a casa una parcella  pari a € 25 milioni.

Altra trattativa che a lungo ha fatto parlare di se per le cifre da capogiro, è stata quella che ha veduto protagonista Zlatan Ibrahimovic al Barcellona. In quell’occasione nel 2009 Raiola sottoscrisse una clausola che gli fruttò €1.2 milioni  all’anno.

Mino Raiola: patrimonio

Come facile intuire il patrimonio di uno dei procuratori più chiacchierati del calcio mercato, desta un certo interesse, e curiosità. Gli zeri in questo contesto sono davvero tanti, e risulta davvero molto complesso poter fare usa stima esatta del patrimonio in essere, del leader dei procuratori calcistici.

L’uomo che ormai viene considerato alla stregua di una leggenda, potrebbe avere un patrimonio compreso tra i €150 milioni e €500 milioni, stando a stime di settore abbastanza ad ampio raggio. Come per tutte le grandi leggende, i numeri reali saranno molto difficilmente resi noti,  lasciandoci tutti liberi di fantasticare un pò.