Emily Ratajkowski: la sua immagine in vendita in versione NFT

Emily Ratajkoski e gli NFT: troppo spesso i personaggi pubblici vedono sfruttata la loro immagine da terzi, senza ricavarne alcun profitto. Si sta attuando una rivoluzione anche in quest’ambito con la modella americana Emily Ratajkoski che ha deciso di mettere in vendita i propri NFT. Vediamo in cosa consiste questa nuova operazione.
Emily Ratajkowski
Emily Ratajkowski

Emily Ratajkoski come molti altri personaggi famosi nel mondo dello spettacolo, arte, o semplicemente per la loro visibilità mediatica, troppo spesso vede sfruttata la loro immagine senza  trarne alcun profitto. A tal riguardo sopraggiunge  anche la conseguente consapevolezza di non essere più in possesso di tutto ciò che è digitale, o in formato immagine. Il mondo del digitale sta conquistando spazio ad una velocità impressionante non solo nella nostra vita di tutti i giorni, ma anche nel mondo finanziario. Ormai la digitalizzazione coinvolge il mondo dell’arte, dello spettacolo e dell’immagine in generale, sotto diversi punti di vista. Di ciò se ne è resa conto anche la famosa  modella americana che ha deciso quindi di fruttare questa nuova rivoluzione in corso, e di mettere in vendita i propri NFT. Di cosa si tratta precisamente?

Cosa sono gli NFT?

Gli NFT (Non Fungible Token) sono contenuti digitali intangibili che però diventano in un “unici” grazie alla certificazione tramite blockchain, la tecnologia che è alla base delle criptovalute ma che viene usata pure in altri contesti. Nel caso degli NFT la blockchain serve a certificare l’originalità e unicità dell’opera d’arte o del contenuto (una foto, un video o una Gif, ad esempio).

La modella americana Emily Ratajkowski è tra diversi personaggi famosi che stanno iniziando a confrontarsi con gli NFT. Si intende così trasfigurare la propria immagine, arte, o musica nel mondo del digitale, riducendolo al semplicissimo sistema binario. Ora è possibile trarre profitto conferendo valore, semplicemente  all’unicità di un’immagine, di un’opera d’arte.

Emily Ratajkowski attraverso il suo account Twitter ha comunicato che il suo NFT si intitolerà: Buying Myself Back: A Model for Redistribution, ossia Ricomprarmi: un modello per la ridistribuzione.

NFT all’asta

La famosissima casa d’aste Christie’s dopo la vendita dell’NFT più costoso nella storia riguardante l’opera Everydays: The First 5000 Days, ($ 69 milioni) dell’artista americano Beeple, ora si occuperà il prossimo 14 maggio, della messa all’incanto degli NFT di Emily Ratajkowski.

Si profilano quindi nuovi futuribili scenari d’investimenti attraverso gli NFT con cui sarà possibile acquistare le espressioni digitali di ogni forma d’arte e d’immagine.

 

Emily Ratajkowski e i diritti di immagine

Emily Ratajkowski e gli NFT
Emily Ratajkowski e gli NFT

Sempre la modella Emily Ratajkowski recentemente era stata portata in giudizio da un fotografo che non le aveva rilasciato l’autorizzazione a pubblicare sul suo profilo personale di Instagram uno scatto che la ritraeva.

Da qui la modella ha iniziato a dedicarsi allo sfruttamento dell’immagine sia sua che in generale, esprimendo il suo disappunto attraverso un articolo giornalistico, per non esserne di fatto più padrona.

Ora Emily Ratajkowski attraverso gli NFT, sta prendendosi una grande rivincita, traendo così profitto ogni qual volta vengano vendute le sue fotografie.