Connettiti con noi

Economia

Von der Leyen e i compromessi della Brexit

Von der Leyen e i compromessi della Brexit

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato mercoledì che l’UE e il Regno Unito rimarranno “il migliore degli amici e dei partner” dopo la Brexit mentre ha delineato la sua visione per le future relazioni tra le due parti in un discorso alla London School of Economics .

Dopo il discorso, il capo dell’UE incontrerà il primo ministro Boris Johnson a Downing Street.

L’alto funzionario dell’UE ha aperto il suo discorso elogiando il Regno Unito per essere “di buon cuore, orgoglioso e patriottico, gentile e generoso nello spirito” e ha detto che “si è davvero innamorata di questa città e di questo paese” quando era una studentessa del LSE.

Von Der Leyen: gli omaggi all’UK

Ha anche reso omaggio all’ex primo ministro britannico Winston Churchill per aver reso “il caso migliore per un’Europa unita” dopo la seconda guerra mondiale e a tutti i dipendenti pubblici britannici il cui lavoro

Ha sottolineato che “quando il sole sorgerà di nuovo il 1 ° febbraio, l’UE e il Regno Unito saranno ancora i migliori amici e partner. I legami tra noi saranno ancora indistruttibili”.

Ha aggiunto che ora è il momento per “il migliore degli amici e degli amici più grandi di costruire un nuovo futuro insieme”, aggiungendo tuttavia che “la verità è che la nostra partnership non può e non sarà più la stessa di prima”.

“E non può e non sarà così vicino come prima – perché con ogni scelta ne deriva una conseguenza. Con ogni decisione arriva un compromesso”, ha continuato.

L’UE, ha affermato, è “pronta a progettare un nuovo partenariato con zero tariffe, zero quote, zero dumping” e un “partenariato che va ben oltre gli scambi commerciali e ha una portata senza precedenti”.

Ma, ha proseguito, “senza condizioni di parità su ambiente, lavoro, fiscalità e aiuti di Stato, non si può avere la massima qualità di accesso al più grande mercato unico del mondo” e che “senza la libera circolazione delle persone, non si può avere la libera circolazione di capitali, beni e servizi “.

“Gli obiettivi dell’Unione Europea nei negoziati sono chiari. Lavoreremo per soluzioni che sostengano l’integrità dell’UE, del suo mercato unico e della sua unione doganale. Non ci possono essere compromessi su questo”, ha affermato.

Von der leyen: Brexit

Ha anche descritto il programma di negoziazione come “stretto” dato che il Regno Unito è ufficialmente programmato per uscire dal blocco il 31 gennaio e Johnson ha precedentemente dichiarato che non avrebbe prolungato il periodo di transizione oltre il 31 dicembre 2020.

Von der Leyen ha sottolineato che “non ci si può aspettare di concordare su ogni singolo aspetto della nostra partnership” nei prossimi 11 mesi e che “dovremo stabilire delle priorità”. Ha inoltre sottolineato che quando si tratta di settori politici tra cui i cambiamenti climatici, la pesca, la protezione dei dati, l’energia e la sicurezza, nessun paese può farcela da solo.

I diritti dei cittadini sono “una questione urgente”, ha detto, ma la “buona notizia” è che i cittadini che attualmente vivono su entrambi i lati del Canale manterranno lo stesso status per il resto della loro vita.

Ha anche fatto appello alle giovani generazioni affinché “riuscissero” nel futuro partenariato tra l’UE e il Regno Unito.

“Puoi scegliere la collaborazione piuttosto che l’isolamento, puoi modellare il destino del tuo continente, puoi rendere i tuoi governi responsabili, puoi rifiutare di essere soddisfatto dello status quo e trasformare le cose in come dovrebbero essere”, ha detto.

“Ci saranno discussioni difficili e ciascuna parte farà ciò che è meglio per loro. Ma posso assicurarti che il Regno Unito avrà sempre un amico e un partner fidato nell’Unione europea.

“Questa è la storia di vecchi amici e nuovi inizi”, ha aggiunto.

Continue Reading
Potrebbero interessarti anche

Laureata in Economia Aziendale e Management, appassionata di economia e finanza e amante della lettura.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×