Connect with us
Unione europea istituzioni e competenze

Politica

Unione europea: le sue istituzioni e le loro competenze

Unione europea: le sue istituzioni e le loro competenze

Rate this post

Unione europea: le sue istituzioni e le loro competenze

L’assetto istituzionale dell’Unione europea è caratterizzato da sette principali organi che svolgono funzioni di tipo legislativo, esecutivo, giudiziario ed economico-finanziario.

Vediamo più da vicino quali sono queste istituzioni e quali le loro competenze.

Unione europea: il Parlamento europeo

Il Parlamento europeo è eletto direttamente dai cittadini ogni 5 anni. Attualmente composto da 751 deputati, è l’organo legislativo dell’Unione con funzioni di controllo e bilancio.

Il Parlamento europeo ha dunque tre competenze principali:

  • competenze legislative – adotta la legislazione dell’Ue con il Consiglio dell’Unione europea sulla base delle proposte della Commissione europea, prende decisioni riguardo agli accordi internazionali e riguardo agli allargamenti. Infine, controlla il programma di lavoro della Commissione chiedendo di presentare proposte di legge;
  • competenze di controllo – supervisiona tutte le altre istituzioni europee nello svolgimento delle loro funzioni, essendo l’unico organo ad essere eletto direttamente dai cittadini. In questo senso,
    può rivolgere interrogazioni alla Commissione e al Consiglio per monitorare le loro attività. Approva la Commissione come organo e ne elegge il presidente. Nei suoi confronti può votare una mozione di censura obbligandola alle dimissioni. Tra le altre competenze, approva il modo in cui sono stati spesi i soldi messi a bilancio, esamina le petizioni dei cittadini, dà avvio ad indagini parlamentari e discute la politica monetaria con la banca centrale;
  • competenze di bilancio: elabora il bilancio dell’Ue con il Consiglio e approva il quadro finanziario pluriennale.

Unione europea: il Consiglio dell’Unione europea

Nell’Unione europea la funzione legislativa è condivisa tra Parlamento europeo e il Consiglio dell’Unione europea. Questo ha una composizione variabile ed è formato dai ministri dei Paesi membri a seconda della materia trattata. Per esempio, al Consiglio per gli affari economici e finanziari partecipano i Ministri dell’economia di tutti i 28 paesi.

Oltre al processo legislativo, per cui adotta gli atti normativi dell’Unione, il Consiglio dell’Ue approva il bilancio annuale insieme al Parlamento. Oltre a questo coordina le politiche dei Paesi membri e, rispettando le linee guida dettate dal Consiglio europeo, progetta la politica estera e di sicurezza dell’Unione. Infine, firma gli accordi internazionali.

Unione europea: la Commissione europea

Altro ruolo fondamentale all’interno del procedimento legislativo è rivestito dalla Commissione europea, che detiene la funzione propositiva. È l’organo che propone gli atti normativi da adottare al Parlamento e al Consiglio e che ne attua le decisioni. Con questi definisce le priorità di spesa e prepara i bilanci da sottoporre alla loro approvazione.

Con la Corte di giustizia è garante dell’applicazione del diritto dell’Unione europea nei Paesi membri. La Commissione ha competenza di controllo sull’utilizzo dei fondi dell’Unione europea, funzione svolta sotto sorveglianza della Corte dei conti. Infine, rappresenta l’Unione sulla scena internazionale.

La Commissione si configura come l’organo esecutivo dell’Ue ed è formata da 28 commissari, uno per Stato. È il presidente della Commissione, nominato dal Consiglio europeo e eletto dal Parlamento a maggioranza assoluta, insieme al Consiglio a proporre al Parlamento la composizione della stessa, in base alle proposte di ogni Stato membro. Il Parlamento deve poi approvare la composizione della Commissione, che sarà poi definitivamente nominata dal Consiglio europeo.

Unione europea: il Consiglio europeo

Il Consiglio europeo definisce l’orientamento politico e le priorità dell’Unione. Rappresenta il grado più altro di cooperazione politica tra i paesi dell’Ue ed è formato dai loro capi di Stato o di governo, dal presidente della Commissione europea e dall’Alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza.

Oltre a definire orientamenti e priorità dell’Unione, il Consiglio europeo decide su politica comune estera e di sicurezza. Infine, nomina ed elegge i candidati a ricoprire importanti cariche all’interno dell’Unione, come i vertici della BCE e i componenti della Commissione europea.

Unione europea: Corte di giustizia e Corte dei conti

A queste cinque istituzioni si aggiungono la Corte di giustizia e la Corte dei conti. La prima controlla che sia rispettato il diritto europeo. La seconda detiene il controllo sui finanziamenti dell’attività dell’Ue.

Continue Reading
Advertisement

Laureata magistrale in Scienze Politiche e con un Master in Istituzioni parlamentari. Aspirante giornalista, collabora con altre testate e aziende come autrice e web editor.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi