Sostegni Bis: proroga cartelle, fondo perduto, bonus famiglie, novità fiscali

Con Sostegni bis ecco arrivare in aiuto alle famiglie italiane un sostegno economico non indifferente. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste e come approfittarne al meglio.
Sostegni bis
Sostegni bis

Con Sostegni bis ecco in dirittura d’arrivo le tanto attese novità proposte dal Governo Draghi, a favore degli italiani. Manca la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ma ormai il testo di bozza è stato ampiamente visionato e dibattuto. Ecco le ultime novità in tema di proroga cartelle, fondo perduto, bonus famiglie e agevolazione TARI.

Sostegni Bis: proroga cartelle

Buona notizia per chi è in arretrato con i pagamenti delle cartelle esattoriali. Anche per il mese di giugno è previsto il blocco delle riscossioni. Le cartelle riprenderanno a marciare dal 1° luglio prossimo. Resta inteso che resteranno validi i provvedimenti adottati al momento del blocco. Viene a slittare anche la plastic tax, al prossimo 1° gennaio 2022

Sostegni Bis: fondo perduto

Grazie al decreto Sostegni bis, è stato istituito un contributo a fondo perduto che andrà a supportare le 370 mila Partite IVA, sparse sul territorio nazionale. Il sostegno erogato dallo Stato Italiano risulta essere tra quelli più attesi.

  • Chi ha già presentato domanda ed è in possesso dei requisiti necessari alla sua erogazione   (presentazione  di ricavi  che non superino la soglia di €10 milioni, con una perdita media di fatturato/mese del 30%), ne riceverà in automatico
  • Chi non ha presentato domanda con il primo decreto sostegni, dovrà considerare come parametro il periodo dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 rispetto agli stessi mesi, tra 2019 e 2020.

La novità inserita prevede la possibilità di inoltrare richiesta per un fondo perduto alternativo, anche per coloro che hanno partecipato alla prima presentazione. In tale modalità verrà preso in considerazione però anche l’utile aziendale, andando ad esaminare le perdite sulla base dei bilanci.

ci sarà tempo per inoltrare la domanda, entro e non oltre il prossimo 28 maggio.

Sostegni Bis: bonus famiglie

Le famiglie italiane vedono a loro vantaggio importanti agevolazioni:

  • Esenzione ticket per chi è stato affetto da Covid-19 in forma grave: l’esenzione riguarda accertamenti, visite specialistiche (analisi urine e del sangue, elettrocardiogramma, tac toracica, spirometria, ecodoppler, test del cammino e altri esami ancora).
  • Sconti sulle utenze e affitti: il pacchetto di aiuti formulato dal Governo, prevede un sostegno alle famiglie in difficoltà economica. Si sta mettendo a punto un fondo a tal riguardo, pari a €500 milioni di euro.
  • Proroga sospensione mutui e prestiti: sono misure ampiamente vagliate con il Decreto cura Italia. Definita una proroga fino al 31 dicembre 2021, per i finanziamenti a garanzia pubblica, così come il proseguo della durata da6 a 10 anni senza penalizzazioni.
  • Fondo per chi ha cessato l’attività: a tal riguardo è stato istituito un fondo di €100 milioni di euro per le attività che hanno abbassato la serranda tra il 1° gennaio 2021, e la data di approvazione del decreto. I parametri sono gli stessi adottati in fase ristori, relativi a specifici settori, in uguale misura ai contributi a fondo perduto concessi.

Sostegni Bis: novità fiscali

  • Agevolazione TARI: il Governo ha stanziato un fondo pari a €600 milioni, indirizzato ai Comuni italiani al fine di vedere ridotto l’importo della TARI

Ciò sarà possibile attraverso un decreto del Ministero dell’Interno unitamente al MEF a definire nel dettaglio la ripartizione del fondo statale. Una cosa certa è che i Comuni non potranno andare ad operare riduzioni in ambito TARI, in misura superiore a quella delle risorse assegnate, andando ad attingere da risorse al fino ad ora non utilizzate.