Foto IA: come migliorare le foto e ottimizzare l’illuminazione

Google Foto IA: app in grado di sfruttare l’intelligenza artificiale per rendere bellissime le foto.

Foto IA: intelligenza artificiale per migliorare le foto

Google Foto  grazie a foto IA, permette di scattare foto particolarmente belle grazie alla piattaforma di machine learning di Google in grado di ottimizzare l’illuminazione di ogni singola foto, in base alle esigenze di luce.

Sono diversi i device che ad oggi sono in grado di utilizzare questa tecnologia. Tra i primi ad usare la tecnologia di Google FOTO IA  sono stati i telefoni di Google che montano in modo totalmente integrato, la tecnologia madre integrata all’uso della fotocamera.

Google ha  pensato di abbianare il servizio Google foto a Foto IA, in modo da integrare le funzioni intelligenti di Google Foto  all’interno del suo noto telefonino.

Foto IA  permette di regolare in maniera del tutto automatica l’esposizione della di alcune foto grazie la presenza di un algoritmo intelligente in grado di elaborare automaticamente, la necessità di chiaro/scuro necessaria su una foto.

Nonostante Google Foto sia in grado di ottimizzare le proprie foto grazie a Foto IA, è possibile godere di un archivio di foto ad “alta definizione” all’interno del cloud di google.

Google Foto: l’ottimizzazione delle foto

Google grazie al suo sistema intelligente sarà in grado di ottimizzare le foto IA  e sarà in grado di migliorare in modo del tutto automatico il risultato dello scatto.
Foto IA sarà in grado di modificare la luce che la fotocamera deve catturare in base a degli standard presenti all’interno dell’algoritmo.

L’algoritmo di Google Foto IA si basa su uno standard di migliaia di fotografie inserite nel sistema in grado di riconoscere i difetti e ottimizzarle in modo del tutto automatico. Tramite l’intelligenza artificiale il sistema sarà in grado, in modo del tutto automatico, a comprendere le tecniche di ritocco

Google Foto: stop all’archiviazione gratuita dal 1 Giugno 2021

Google Foto ha deciso di stoppare l’archiviazione illimitata delle foto: era prevedibile ovviamente, ma occorre ricordarlo. Dal 1° giugno 2021,le foto e i video – qualsiasi sia la qualità scelta – dovranno occupare solo lo spazio a disposizione fornito ai singoli utenti ovvero 15 GB offerto grazie alla creazione di un nuovo account Google o grazie a un nuovo piano  acquistato attraverso i piani di abbonamento cloud di Google One.

Restano esclusi da questo cambiamento solo  i possessori di qualsiasi smartphone Pixel rimarranno fuori da questo cambiamento epocale. I possessori di un device marcato Google Pixel resteranno esclusi dalle nuove restrizioni e  potranno continuare a caricare le foto e i video nella dimensione di caricamento chiamata da Google “alta qualità”.