Connettiti con noi
fer 1

Economia

FER 1: Luigi Di Maio annuncia il decreto

FER 1: Luigi Di Maio annuncia il decreto

Sergio Costa e Luigi Di Maio pronti a spingere sulle energie rinnovabili.

Il nuovo decreto sulle rinnovabili FER 1 è stato firmato oggi da Luigi Di Maio e Sergio Costa.

Il decreto FER 1 è una splendida notizia per chiinveste nel mercato nell’energia, e in particolare nel settore dell’energia rinnovabile.

L’Italia aveva già raggiunto in passato il record per l’uso degli incentivi per impianti fotovoltaici domestici, complici i fondi europei. Oggi, con l’arrivo dei nuovi fondi UE fino al 2030, il Ministero dello Sviluppo Economico e quello dell’Ambiente firmano il decreto più importante per il settore dell’energia rinnovabile industriale.

L’idea è quella di offrire degli incentivi per raggiungere gli obiettivi fissati con l’Unione Europea. L’investimento totale sarà di 10 miliardi di Euro. Soddisfazione è stata espressa dal Ministro dell’Ambiente del M5S Sergio Costa, che spiega:

È una vera e propria rivoluzione copernicana, un cambio di paradigma si premia l’autoconsumo di energia per gli impianti su edificio fino a 100 kW e l’eliminazione dell’amianto, si incentiva la produzione di energia sostenibile oltre che rinnovabile. Questo decreto è una grande opportunità di sviluppo e di tutela ambientale.

Chi ha diritto agli incentivi

Per accedere agli incentivi, si dovrà creare, oppure ottimizzare, un impianto di uno dei seguenti tipi:

  • idroelettrico;
  • fotovoltaico;
  • eolico;
  • per i gas di depurazione.

Gli incentivi riguarderanno i seguenti tipi di edifici:

  • Edifici pubblici: scuole, ospedali, ecc. con l’obbligo di eliminare anche eventuali tracce di amianto ed eternit presenti. Successivamente, si potrà fare un impianto fotovoltaico;
  • Impianti di interesse nazionale, quindi tutti i lavori di bonifica di discariche e centri di stoccaggio;
  • Lavori di copertura per i gas di depurazione;
  • Gli impianti per le colonne di ricarica per le auto elettriche;
  • Gli impianti di autoconsumo domestici e industriali.

Gli incentivi del FER 1 sono 10 Euro per ogni MWh prodotto se la produzione supera l’autoconsumo del 40%. Vuol dire che si produce il 40% in più di quello che serve e si ottiene un incentivo per questo.

Chi elimina amianto o eternit e fa un impianto fotovoltaico ottiene un altro incentivo di 12 Euro al MWh per energia prodotta.

Chi ha usufruito del bonus del DM 23 giugno 2016 non potrà accedere agli incentivi del FER 1.

I progetti degli impianti dovranno essere inseriti in una graduatoria e otterranno gli incentivi solo i progetti migliori.

Fonte: GreenStyle

Copywriter freelance, si occupa di notizie di economia da 8 anni. Per lei, avere una mente finanziaria è il miglior modo per miglirare la vita di tutti i giorni.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi