Connettiti con noi

Notizie

Impeachment Donald Trump: la borsa americana rimane positiva, cosa succede?

Impeachment Donald Trump: la borsa americana rimane positiva, cosa succede?

Mentre i democratici votavano a favore dell’impeachment, il dollaro americano non subiva contraccolpi: per i Dem la faccenda è un’arma a doppio taglio. Tutto ciò che c’è da sapere sull’impeachment Donald Trump.

Tutti si sarebbero aspettati che durante l’impeachment Donald Trump per aver abusato in passato del suo potere avrebbe movimentato i mercati finanziari negativamente.

Invece non è stato cosi. Le borse e il dollaro americano hanno chiuso in positivo.  Il Dow Jones ha chiuso addirittura con un nuovo record, mentre il dollaro ha guadagnato un’ulteriore mezzo punto in più. 

Come mai le borse non hanno subito contraccolpi con l’impeachment?

Se la mossa dei democratici americani era quella di mettere in difficoltà Donald Trump, anche tramite i mercati finanziari negativi, il tentativo è stato vano ed è fallito.  

I dem hanno accusato Donald Trump per due capi d’accusa: il primo riguarda un sospetto abuso di potere, mentre il secondo è il reato di ostruzione al Congresso.

Detto ciò quello che ci fa riflettere è il motivo del totale disinteresse da parte dei mercati finanziari nella vicenda che riguarda il presidente degli Stati Uniti d’America. Chiunque qui, dall’altra parte dell’oceano, si sarebbe aspettato delle borse impazzite e al ribasso: invece è successo tutto il contrario.

Lo stato d’accusa che non c’è

La motivazione principale che ci ha spinti a pensare ad un totale disinteresse da parte delle borse, rispetto alla vicenda dell’impeachment, è che alla fine non accadrà proprio nulla di quanto paventato.

Si pensa più che altro che sia stata proprio una questione di giochi politici e di ruoli delle parti: i Democratici, che sono il partito di opposizione, hanno provato a creare un precedente contro Trump, ma tutto ciò sta rischiando di diventare un vero e proprio boomerang proprio contro di loro.

Sarebbe quindi un vero passo falso quello che potrebbero aver giocato i Dem in quanto, secondo i sondaggisti più autorevoli, Donald Trump e il partito dei Repubblicani rimarrebbero i favoriti dal popolo. Senza considerare che sta accrescendo sempre più il gap tra Repubblicani e Democratici negli stati-chiave degli USA.

Nonostante i Dem abbiano la maggioranza numerica alla Camera, al Senato invece sono dominati dai Repubblicani. Nonostante l’impeachment sia stato promosso alla Camera, questo potrebbe fallire una volta fatto il suo ingresso nella camera alta.

È proprio per questo motivo che i Dem hanno giocato con un arma a doppio taglio: ora rischiano di perdere ancor più consensi, visto che i repubblicani potrebbero allestire un’importante campagna di comunicazione comunicazione a difesa del presidente Donald Trump capace di affossarli.

La speaker dei democratici, Nancy Pelosi, sta allungando i tempi per portare la documentazione relativa dell’impeachment al Senata: a quanto pare ci sarebbe il timore i repubblicani possano portare delle testimonianze a favore di Donald Trump, con il rischio di affossare ancor di più il candidato premier dei dem, Joe Biden, a distanza di solo un’anno dalle elezioni.

Laureata in Economia Aziendale e Management, appassionata di economia e finanza e amante della lettura.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×