BTP Futura: cos’è e quanti sono gli interessi e rendimenti

BTP Futura, terza emissione, data di emissione, dealer, interessi e informazioni sul bond tititolo di stato che verrà venduto nel mese di aprile 2021
spread btp bund

 Btp Futura, al via la terza emissione dal tesoro: il titolo obbligazionario destinato a sostenere la ripresa economica in Italia. Quando sarà collocato, quanto dura e quali sono i possibili rendimenti?

 

BTP Futura, il Mef ha annunciato l’emissione di un nuovo bond, ovvero il terzo Bond di stato che verrà emesso durante il mese di Aprile e presenterà alcune differenze rispetto ai primi due. Il nuovo titolo di stato ,il  BTP Futura nasce dall’esigenza di fronteggiare la crisi che affligge l’economia della nostra nazione da oltre dodici mesi.

Il titolo di stato ha la mission di raccogliere sul mercato le risorse per finanziare le misure di supporto dell’economia reale del nostro paese.

BTP Futura: caratteristiche e cosa sapere

  • Il BTP Futura sarà emesso nel mercato finanziario dal 19 al 23 aprile.
  • Destinatari: solo ad investitori Retail e affini.
  • La scadenza:sarà a 16 anni, rispetto ai primi due la scadenza si è allungata.
  • Premi Fedeltà di BTP Futura: a differenza dei primi due bond saranno con questo sdoppiati e verranno erogati in due momenti differenti. Il primo dopo 8 anni
  • Prima Tranches del Bond, minimo e massimo garantito: il minimo garantito di BTP futura potrebbe essere dello 0,4% e il massimo garantito l’1,2% per la prima tranches a 8 anni. La percentuale del garantito oscillerà in base al valore del PIL.
  • Seconda Tranches del Bond:  sarà ulteriormente divisa in altre due tranches,  il minimo è dello 0,6% e il massimo dell’1,8%  nei primi 8 anni  in base all’andamento del PIL dei primi 8 anni. La seconda tranches invece vede delle percentuali superiori dal 1% al 3%  in base all’andamento del pil dal nono anno al sedicesimo.

BTP futura e cedole nominali semestrali

Il nuovo bond prevede inoltre delle cedole nominali semestrali calcolate in base al tasso fisso crescente nel tempo con meccanismo Step-up. Ovvero nei primi 4 anni le cedole avranno solo il tasso fisso, sucessivamente inizieranno la scalata ogni 4 anni per arrivare poi alla scadenza naturale.

 

Il BTP futura sarà collocato sul MOT ovvero la piattaforma digitale italiana della Borsa e le banche dealer saranno Intesa San Paolo e Unicredit.