Connettiti con noi

Notizie

Bonus pubblicità 2020: cosa è e come funziona?

Bonus pubblicità 2020: cosa è e come funziona?

Bonus pubblicità 2020: tutto ciò che c’è da sapere

Bonus pubblicità 2020: confermato anche per quest’anno il credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali.

Si tratta di una misura molto utile che ha un duplice effetto: da una parte permette alle aziende di promuovere la propria attività in modo economicamente vantaggioso, dall’altra parte sostiene l’editoria (soprattutto quella locale: la più vicina ai cittadini).

Bonus pubblicità 2020: chi lo può usare?

Tale agevolazione, che consiste in un credito d’imposta del 75%, può essere sfruttato da imprese, dai lavoratori autonomi e dagli enti non commerciali che hanno necessità di promuovere la propria attività attraverso inserzioni sulla stampa.

Come si può usufruire del bonus pubblicità 2020?

La prima cosa da tenere a mente quando ci si appresta a voler usare questo bonus è che, come spiega l’Agenzia delle Entrate, l’ammontare complessivo degli investimenti pubblicitari deve superare di almeno l’1% l’importo speso l’anno precedente per lo stesso tipo di investimento.

Quindi, per fare un esempio molto semplice, se abbiamo speso 100 euro in pubblicità sul nostro quotidiano locale nel 2018, per usufruire di tale agevolazione dobbiamo spendere, nel 2019, almeno 101 euro.

Le inserzioni pubblicitarie, per essere ammesse, devono essere fatte in via esclusiva su testate giornalistiche regolarmente registrate o iscritte al ROC.

Si parla dunque di emittenti radiofoniche, televisioni locali (analogiche o digitali), quotidiani cartacei, quotidiani online, periodici cartacei o digitali (locali o nazionali).

In ogni caso, il mezzo scelto deve avere la figura di un direttore responsabile e dunque parliamo sempre di testate giornalistiche regolarmente registrate in Tribunale.

Di conseguenza, non sono ammesse a questa misura pubblicità di diverso tipo, come – ad esempio – flyer, cartelloni pubblicitari “fisici”, inserzioni su automobili, affissioni, pubblicità su display, campagne pubblicitarie social o tramite alcune piattaforme online (es. Google Ads), banner pubblicitari su portali online che non sono testate giornalistiche.

Bonus pubblicità 2020: quali sono le scadenze?

Recentemente, l’Agenzia delle Entrate ha comunicato le date da ricordare.

Dal 1° al 31 marzo 2020 le aziende interessante potranno inviare la comunicazione per l’accesso al credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali per l’anno 2020.

Tale comunicazione dovrà avvenire solo attraverso i canali telematici dedicati, accessibili tramite Entratel oppure Fisconline, o ancora Spid o CNS.

Con questa dichiarazione si avverte dal’AdE dell’intenzione di accedere alla misura.

L’anno prossimo, dal 1° al 31° gennaio 2021, bisognerà inoltrare telematicamente la dichiarazione sostitutiva per gli investimenti effettivamente rateizzati.

Continue Reading
Potrebbero interessarti anche
Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×