Bonus Inps lavoratori stagionali 2400 euro: chi ha diritto e come fare domanda

Bonus Inps lavoratori stagionali: il Governo Draghi ha perfezionato attraverso il Decreto Sostegni, una misura d'intervento a sostegno dei una delle categorie di lavoratori duramente provati dalla pandemia. Vediamo le modalità di accesso al bonus per lavoratori stagionali.
Bonus Inps Lavoratori Stagionali
Bonus Inps Lavoratori Stagionali

Attraverso il Bonus Inps lavoratori stagionali, è in arrivo un sostegno istituzionale, per quei  lavoratori italiani che sono rimasti esclusi ad oggi, dai precedenti bonus a sostegno. Il settore dei stagionali è molto complesso, e racchiude una serie di sotto-categorie di lavoratori, non sempre facili da individuare.

Ancora una volta il Decreto Sostegni “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID-19”, ad opera del Governo Draghi, scende in campo a favore delle categorie di lavoratori, che più hanno patito la crisi economica: stavolta ad essere fruitori del bonus, saranno i lavoratori stagionali.

Bonus Inps lavoratori stagionali 2400 euro: chi ha diritto?

Come stabilito dal Governo Draghi il Decreto Sostegni all’articolo 10 prevede per i lavoratori stagionali del settore del turismo, di poter beneficiare di un bonus dell’importo pari a €2.400,00 una tantum. Tale somma si rende necessaria a copertura dei tre mesi di sospensione lavorativa, nell’arco del 2021. In precedenza era stato stabilito che tale bonus a sostegno dei lavoratori stagionali fosse pari a €1.000,00 mensili, per un totale di €3.000,00. Ora l’importo dal Governo Draghi  è stato rivisto, e definito nella misura pari a €800,00 mese, per 3 mensilità.

Chi potrà accedere al bonus?

Potranno accedere all’erogazione del bonus lavoratori, solamente alcune categorie:

  • Lavoratori quali dipendenti stagionali del settore turismo
  • Lavoratori di stabilimenti balneari a tempo determinato
  • Dipendenti in somministrazione e stagionali che appartengono a settori diversi dal turistico
  • Lavoratori autonomi occasionali senza obbligo di Partita IVA
  • Dipendenti intermittenti
  • Incaricati delle vendite a domicilio
  • Lavoratori a tempo determinato presso gli stabilimenti termali

Sarà bene considerare che il Bonus Inps lavoratore stagionale non è compatibile con l’assegno di invalidità, di cui alla legge 12 giugno 1984, n. 222.

Come fare domanda per il bonus lavoratori stagionali

Per poter accedere al Bonus Inps lavoratori stagionali bisognerà presentare un’istanza entro il prossimo 30 aprile. Per quei lavoratori che hanno beneficiato delle indennità incluse nel Decreto Ristori, non vi è alcun bisogno di presentare una nuova domanda. Infatti per poter beneficiare del bonus, (come indicato all’art. 10, comma 1, del Decreto Sostegni)lo stesso  verrà erogato con le stesse modalità delle indennità percepite in precedenza.

L’importo di € 2.400 stabilito per il bonus INPS lavoratori stagionali, è stato definito nel Decreto Sostegni, ai commi 2, 3, 5 e 6 del medesimo articolo 10.

Per tutti gli altri lavoratori che stanno accedendo ai bonus governativo per la prima volta, sarà necessario accedere al canale digitale dell’INPS, per poter inoltrare la domanda, entro e non oltre il 30 aprile prossimo. Pare però che tale data di scadenza sia stata prorogata al prossimo 30 maggio. I lavoratori che lo riterranno opportuno potranno sempre avvalersi del supporto di un centro Caf sia per la compilazione della modulistica, che per l’invio della domanda  stessa d’accesso al bonus.

E’ bene ricordare che l’indennità prevista con il Bonus lavoratori potrà essere goduta anche da quei lavoratori in somministrazione ad Aziende che rientrano così nei settori non appartenenti al turismo e non inclusi nelle indennità erogate in relazione all’emergenza pandemica.