Connect with us

Economia

Bonus Latte: nuove novità pacchetto famiglia

Bonus Latte: nuove novità pacchetto famiglia

Rate this post

Arriva il nuovo Bonus Latte per le famiglie italiane che fanno figli, in aumento anche il Bonus Bebè che sale a 110€ mensili.

Il decreto presentato dal ministro Di Maio prevede due nuove novità per le famiglie che hanno intenzioni di avere figli, ovvero sono presenti un paio di emendamenti nel decreto crescita che riguardano più precisamente il pacchetto famiglia che prevede un aumento del premio Bonus Bebè.

Tale decreto fa aumentare il Bonus Famiglie che passa da una somma di 80€ a 110€  con un aumento quindi di 30 € mensili e la possibilità di detrarre totalmente il latte in polvere e i pannolini dalla dichiarazione IRPEF.

La novità è stata annunciata da Lorenzo Fontana, ministro incaricato da Matteo Salvini dedicato alla Famiglia e Disabilità.

Sarà quindi due le novità inserite, una che amplia l’attuale Bonus Bebè è l’altra, innovativa che prevede la detraibilità dei costi del latte artificiale e dei pannolini.

Bonus bebè: novità e fruibilità

L’emendamento firmato dal ministro leghista mira ad un aumento della soglia relativa allo scaglione per accedere al beneficio che sale dai 25 a 35 mila euro annui, tale valore deve essere dichiarato dal modulo Isee, “l’obiettivo è quello di includere la maggior parte dei nuclei familiari che potrebbero essere interessati al beneficio del Bonus Bebè”, come si evince nella relazione.

Si sta prevedendo anche l’ipotesi di aumentare l’importo base che dovrebbe passare da 960 a 1.320 euro annui, tenendo fissa la maggiorazione già in essere  del 20% per il secondo figlio. Per le famiglie che presentano un Isee  inferiore a 7 mila euro annui l’assegno dovrebbe rimanere fermo a 1.920€ all’anno.

Riassumendo, il bonus bebè dovrebbe passare da 80 a 110 euro mensili, e verrà aumentato  a 132 euro se ci dovessero essere due figli o più.

Il governo in questa decreto ha messo un tetto massimo alle spese, per quest’anno dovrebbe restare fisso sui 255 milioni di euro, per il 2020 è previsto un raddoppio a 555 milioni  mentre per il 2021 un decremento a 300 milioni.

Come sempre il controllo è destinato all’INPS, le somme destinate alla manovra Bonus Bebèprovengono dai soldi in avanzo messi a bilancio per il reddito di cittadinanza, in quanto la voce dell’RdC  era stata inizialmente sovrastimata, mentre di fatto il numero di richiedenti è stato parecchio inferiore.

Bonus Latte e Pannolini: chi può richiederlo e come

Sempre dal reddito di cittadinanza arrivano le coperture per investire sulla famiglia, incentivando la spesa di latte e pannolini attraverso Bonus latte in polvere e pannolini. Di fatto il governo permetterà di detrarre il 19% dalle spese entro un importo massimo di 1.800€ all’anno per ogni minore a carico.

Infine è previsto il riconoscimento del Bonus latte e pannolini vanta di un credito d’imposta pari alla metà della quota di detrazione non inclusa nell’Irpef  la quale sarà possibile recuperare attraverso la dichiarazione dei redditi dell’anno successivo.

Tale manovrà, Bonus latte e pannolini è stata fatta per aiutare anche le fasce con reddito basso, quindi più bisognose.

Continue Reading
Advertisement

Laureata in Economia Aziendale e Management, appassionata di economia e finanza e amante della lettura.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi