Bancomat, prelevare gratis: ecco quando è possibile

Bancomat senza commissioni al prelievo contante? Scopriamo quando è possibile non incorrere nelle spese aggiuntive.
Bancomat
Bancomat

Bancomat alle prese con le spese che vengono applicate quando si opera un prelievo in contante allo sportello. La carta di debito in molti casi pur non comprendendo costi fissi o spese relative alla sua emissione, potrebbe celare oneri durante i prelievi di contante.

Ci sono casi in cui è possibile effettuare dei prelievi di contante totalmente gratuiti. Cerchiamo di capirne meglio i meccanismi che ne regolano il funzionamento, e le opzioni a disposizione dell’utente.

Prelievi agli sportelli automatici: quando sono da calcolare le commissioni

Gli sportelli automatici hanno operato un grande cambiamento nelle abitudini dei clienti degli istituti di credito. Ormai si ricorre allo sportello bancario in senso fisico, solamente per svolgere delle pratiche per precise, o per richiedere delle consulenze dettagliate.

La disponibilità tutte le ore, e durante tutti i giorni della settimana compresi i festivi, fanno degli sportelli bancomat ormai il punto di riferimento di milioni di utenti.  C’è da ricordare di contro che servendoci dello sportello automatico bancario, avremo a disposizione un importo massimo di prelievo mensile. Il contante potrà essere ritirato o in una sola operazione, o più volte nell’arco del mese.

Proprio a tal riguardo è sempre bene leggere con attenzione le note che contraddistinguono l’uso della nostra personale carta di debito, per non doversi poi ritrovare in una situazione emergenziale, privi della possibilità di accesso al nostro denaro in contante.

In merito alle commissioni applicabili alle operazioni di ritiro presso gli sportelli automatizzati, è bene ricordare che:

  • Nel momento in cui si effettuano ritiri di contante presso il bancomat del nostro istituto di credito, non vi saranno commissioni in aggiunta all’operazione automatizzata.
  • Quando si eseguono prelievi presso gli ATM di un differente istituto di credito da quello in cui siamo clienti, potremo vederci applicate delle commissioni in percentuale alle somme erogateci.
  • Spesso in caso di prelievo a sportello automatico bancario in un Paese straniero, si potranno vedere applicate commissioni superiori. Ciò verifica maggiormente in Stati che non siano inclusi nella zona UE.

Quando non si pagano le commissioni di prelievo al bancomat

La formula adottata per l’applicazione delle spese su prelievo di contanti presso gli sportelli bancari, viene considerata andando ad utilizzare due formulazioni:

  • Una somma in percentuale alla somma prelevata allo sportello (situazione questa molto frequente, in caso di prelievi in Paesi stranieri).
  • Una somma fissa, da vedere applicata ogni qualvolta si operi un prelievo in contante indipendentemente dalla somma richiesta.

Il costo di commissione generalmente applicato per le operazioni di prelievo contante presso gli sportelli bancomat, spesso si aggira sui € 2.  Sono messe a disposizione della clientela però diverse carte di debito o credito, che permettono di effettuare prelievi di contante presso gli sportelli automatici, totalmente gratuiti. Alcuni casi l’esonero delle commissioni al prelievo è totale e permanente, in altri invece l’esonero è riservato fino ad un certo numero di operazioni.

Ad esempio possiamo vedere come il Conto Arancio di ING proponga alla sua clientela un canone pari  a zero euro, con prelievi gratuiti pressi i bancomat di altri istituti di credito. Stessa opportunità la ritroviamo con diverse banche on line tra cui Webank. Un’opzione questa che spesso potrà fare la differenza, nella scelta di un istituto bancario, piuttosto che un altro.