Connettiti con noi
alitalia

Economia

Alitalia: Roberto Gualtieri assicura “disponibilità”

Alitalia: Roberto Gualtieri assicura “disponibilità”

Alitalia: Roberto Gualtieri assicura “disponibilità”
4.4 (87.5%) 8 vote[s]

Alitalia potrebbe vedere un rilancio di Delta del 10% rispetto all’offerta non vincolante iniziale. Il MEF assicura la sua presenza prima della chiusura del contratto.

Per Alitalia la questione dell’intervento del Ministero dell’Economia e delle Finanze sembra essere una bolla di sapone già scoppiata e risolta.

Dopo la notizia che il MEF aveva congelato le proprie operazioni per il salvataggio di Alitalia, Delta Airlines si è dichiarata pronta ad aumentare oltre il 10%. Questa era la quota di Delta in una prima fase.

In più il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha rilasciato un comunicato stampa, dove ha dichiarato che avrebbe completato le operazioni di sblocco degli interessi.

Quindi, il denaro che serviva a pagare gli interessi del prestito ponte serve ora come capitale da investire per la nuova Alitalia.

Non solo. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha anche annunciato che manterrà la sua quota di investimento. L’intervento sarà come Luigi Di Maio l’aveva ideato per il rilancio della compagnia di bandiera.

Cosa ha detto Gualtieri

Lo stesso nuovo ministro Roberto Gualtieri ha manifestato tutta la disponibilità per procedere. Sul tavolo c’è ogni soluzione che permetta di recuperare finalmente la compagnia aerea una volta per tutte.

Tutto era partito da una lettera mandata dall’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Gianfranco Battisti al MISE e ai commissari straordinari di Alitalia.

In questa lettera, l’amministratore delegato temeva il congelamento delle operazioni da parte del MEF. Se definitivo, il congelamento avrebbe bloccato Alitalia. Non si sarebbero fatte le operazioni di rilancio.

Ora si sta valutando se spostare il termine per la presentazione e l’attuazione delle offerte vincolanti dal 15 settembre al 31 ottobre 2019. Con molta probabilità, questa decisione arriverà in serata. Domani mattina, si avrà la certezza sulle reali offerte e sulle loro condizioni per risanare la compagnia.

Con l’ok del MEF, la situazione è stabile, ma finché non viene firmato il contratto definitivo, tutto può ancora accadere.

Copywriter freelance, si occupa di notizie di economia da 8 anni. Per lei, avere una mente finanziaria è il miglior modo per miglirare la vita di tutti i giorni.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi