Connettiti con noi
unicredit

Economia

Unicredit esce da Fineco con 1099 miliardi di Euro

Unicredit esce da Fineco con 1099 miliardi di Euro

Vota questo articolo

Unicredit conclude l’operazione di accelerated bookbuilding con il Gruppo Fineco e si prepara a incassare 1099 miliardi di Euro.

Unicredit esce dall’operazione con Fineco. Il motivo sarebbe il mancato rispetto del lockup iniziale. Il gruppo bancario italiano ha così deciso di uscire e di recuperare il capitale investito, più un bel guadagno.

L’operazione è stata eseguita la scorsa notte, con una stretta di mano. Da questa operazione, Unicredit incasserà 1099 miliardi di Euro, mentre Fineco vede ridursi il suo indice di affidabilità per le agenzie di rating internazionali.

Unicredit deteneva il 18,3% delle azioni di Fineco, per un totale di 111,6 milioni di Euro in azioni. Fineco aveva anche proposto a Unicredit uno sconto del 4,4% sulle azioni in possesso del gruppo italiano.

Alla fine, l’ultimo ribasso è stato del 3,6% in favore di Unicredit. A consigliare la banca per questa decisione sarebbe stata proprio l’agenzia di rating JP Morgan, che avrebbe convinto i vertici a sfruttare la congiuntura favorevole del mercato finanziario.

Nel frattempo, Fineco annuncia l’emissione di nuove azion sul mercato:

alla luce delle favorevoli condizioni e dell’interesse atteso, il consiglio di amministrazione ha autorizzato la possibilità di incrementare l’ammontare dell’emissione Additional Tier 1 denominata in euro fino ad un importo nominale massimo di 300 milioni

Dal comunicato stampa di Fineco al termine dell’operazione finanziaria

Unicredit cosa farà ora?

Unicredit oggi si ritrova con una Fineco che ha un tasso di rating BB-. Per la banca, potrebbe essere interessante valutare altri investimenti sempre nel settore bancario.

Sicuramente, oggi chi investe in questa banca vede con favore a questa operazione finanziaria, che rinforza il gruppo italiano e permette di valutare ulteriori investimenti.

Non resta che attendere le prossime strategie finanziarie, per verificare quali saranno i prossimi passi. Conviene valutare le proprie strategie di investimento in tal senso. Sicuramente, la consulenza delle agenzie di rating potrebbe essere un ottimo asso nella manica anche per proporre nuovi strumenti finanziari ai clienti di Unicredit e ai suoi investitori.

Fonte: MilanoFinanza.it

Copywriter freelance, si occupa di notizie di economia da 8 anni. Per lei, avere una mente finanziaria è il miglior modo per miglirare la vita di tutti i giorni.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi