Smartphone per localizzare qualcuno: scopriamo come fare

Smartphone sempre all’avanguardia tecnologia, anche se si tratta di modelli base. È possibile perfino scoprire i movimenti di un individuo, a sua insaputa. Scopriamo come fare.
smartphone
smartphone

Smartphone sempre più presenti nelle piccole azioni di routine, nelle giornate di noi tutti. Anche i modelli e i brand meno noti, ormai hanno raggiunto un livello tecnologico davvero molto valido. Ormai ritroviamo disponibili in rete anche in forma gratuita, le App più disparate che riescono a fornire dei servizi a cui spesso non ci si pensa.

Ad esempio non tutti sono a conoscenza che proprio tramite il suo cellulare è possibile andare a rintracciare e localizzare precisamente gli spostamenti di qualcuno che ci interessi. Senza voler pensare subito a pedinamenti personali, tale utilizzo può davvero rivelarsi prezioso nel caso si debba risalire al percorso di qualcuno che abbia intenzione di compiere un’escursione in solitaria, ad esempio.

Oppure potrebbe essere determinante per rintracciare il nostro device. Quindi di seguito con la nostra breve guida, cercheremo di approfondire l’argomento, in maniera molto semplice e intuitiva.

Smartphone e localizzazione utente: cosa dice la legge a tal riguardo

Come prima regola sarà bene sempre tenere a mente la tutela della privacy di una persona, con le dovute conseguenze legali. Le applicazioni che di seguito andremo a vedere, a questo punto dovranno essere autorizzate dal proprietario del device.

Pertanto se l’intenzione vuole essere quella di andare a installare sullo smartphone di qualcuno un programmino spyware, sarà bene desistere per non incorrere in problemi legali. Pertanto in caso di dubbi su un eventuale tradimento da parte del partner, non potrà essere avvalorato o meno dall’uso di questo tipo di App. in questo caso sarà necessario nella maniera più assoluta, richiedere un supporto professionale da parte di un investigatore privato, che ha tutte le carte in regola per poter operare.

Quindi se si intende conoscere gli spostamenti di qualcuno tramite il suo cellulare, dovrà essere una forma di sicurezza per entrambi che potranno in ogni caso essere reperibili e reperire l’interessato.

Smartphone e funzione antifurto: applicazione presente

Si tratta di un’estensione del cellulare molto utile sia in caso di smarrimento e di furto del proprio device. Fondamentale che lo smartphone sia connesso a Internet, con la funzione la geolocalizzazione attiva. Il procedimento prevedere che:

  • Aprire Google.
  • Dal Menu selezionare l’opzione Sicurezza.
  • Attivare quindi la funzione Localizza questo dispositivo da remoto.
  • Dal proprio pc sarà quindi necessario collegarsi alla piattaforma Gestione dispositivi Android, e seguire la procedura che verrà indicata.

Anche con WhatsApp ecco localizzato lo smartphone

Non tutti conoscono questa funzione già presente sull’App di messaggistica. Anche in questo caso però dovrà essere l’utente stesso a desiderare di essere rintracciato, andando ad attivare alcune funzioni per rendersi localizzabile:

  • Avviare una conversazione con chi deve essere localizzato.
  • Cliccare ora sul simbolo graffetta in basso.
  • A questo punto si aprirà il menu
  • Cliccare su Posizione
  • Ora su Posizione attuale.

All’istante il destinatario dei messaggi saprà esattamente dove ci si trovi. Viceversa se vogliamo conoscere la localizzazione di qualcuno, questi dovrà compiere tale procedimento.

Localizzazione tramite Facebook

Anche la piattaforma social più diffusa consente di poter evidenziare la localizzazione dei suoi utenti. i passaggi sono:

  • Aprire il menu.
  • Selezionare quindi la voce Trova amici nelle vicinanze.
  • A questo punto saranno visualizzati gli utenti/amici che hanno scelto anch’essi di utilizzare tale estensione.
  • Pertanto per visualizzare un utente Facebook, questi dovrà aderire al servizio, e rendersi così visibile agli altri.

Ti potrebbe interessare anche: https://www.mentefinanziaria.it/connessione-mobile-hot-spot/

Articoli Correlati