I pagamenti online sono sicuri: come fare acquisti senza preoccupazione

i pagamenti online sono sicuri

I pagamenti online sono sicuri: come fare acquisti senza preoccupazione

Acquistare in rete è ormai all’ordine del giorno. Nel 2018 sono stati 3,2 miliardi gli utenti internet che hanno acquistato almeno un prodotto o un servizio sul web. In questo contesto, effettuare pagamenti online con sicurezza diventa indispensabile.

Di seguito, pro e contro dei metodi di pagamento più utilizzati online e qualche consiglio utile per acquistare con sicurezza in rete.

I pagamenti online sono sicuri: la carta di credito

La maggior parte degli acquisti online avviene tramite carta di credito. È collegata ad un conto corrente sul quale viene addebitato, in un secondo momento, l’ammontare del credito utilizzato dall’utente. È il metodo più veloce: basta inserire il nome e il cognome del titolare, il numero della carta, la data di scadenza, e il codice CVC/CVV di tre cifre presente sul retro e il gioco è fatto. Molti utenti hanno attivato un sistema di protezione per gli acquisti online, come Verified by Visa o MasterCard SecureCode. Dunque, per completare un pagamento potrebbe venir richiesta una password oppure un numero di cellulare al quale viene inviato un codice via sms da inserire per concludere l’operazione. Oltre alle accortezze richieste e attivate dall’utente, sia le banche che le società che emettono le carte di credito, Mastercard e Visa in primis, hanno elaborato sistemi di protezione sempre più sicuri e all’avanguardia.

I pagamenti online sono sicuri: la prepagata

Le carte prepagate o ricaricabili rappresentano un’altra modalità di pagamento molto utilizzata per gli acquisti online. A differenza della carta di credito, la prepagata non è collegata ad alcun conto corrente e per procedere ad un acquisto è necessario che sia stata precedentemente ricaricata. Per il resto, l’operazione per acquistare online è la stessa della carta di credito, veloce e istantanea. Le carte prepagate più diffuse in Italia sono PostePay. Poste Italiane ha predisposto una Centrale di verifica antifrode attiva 24h/24 per 365 giorni all’anno. Inoltre il servizio PostePay si appoggia ai grandi circuiti come Mastercard e Visa. È dunque sottoposto alle loro stesse verifiche.

Un vantaggio della ricaricabile sulla carta di credito è che la prima, non essendo collegata ad alcun conto corrente, in caso di furto della stessa o di utilizzo illecito da parte di terzi, il possessore perderà al massimo l’eventuale credito residuo contenuto nella prepagata.

I pagamenti online sono sicuri: PayPal

PayPal rappresenta uno dei metodi più sicuri in assoluto, preservando il lato dell’immediatezza del pagamento delle carte sopra descritte. Gli utenti aprono un conto online tramite il quale possono effettuare transizioni finanziare senza condividere le coordinate bancarie del proprio conto corrente o il numero della propria carta di credito. Inoltre, nel caso in cui la merce acquistata non arrivi a destinazione o, per qualche motivo, si riceva un prodotto differente da quello desiderato, PayPal rimborsa in toto la cifra versata.

I pagamenti online sono sicuri: i bonifici

Infine, il bonifico, sia bancario che postale, rimane un’alternativa di pagamento online molto sicura. Ma, a differenza delle modalità sopra descritte, il processo risulta lento e farraginoso. I tempi sono lunghi e variabili di banca in banca: il venditore dovrà aspettare dai 3 ai 7 giorni lavorativi per ricevere il pagamento effettivo. Conseguentemente, anche la spedizione del prodotto dovrà attendere queste tempistiche. Inoltre molte banche applicano delle commissioni al pagamento con bonifico. Comunque molti e-commerce non permettono il pagamento tramite bonifico, come Amazon.

I pagamenti online sono sicuri: altri consigli utili

Oltre alla scelta dei metodi di pagamento, ormai del tutto sicuri, vi sono altri accorgimenti da seguire per acquistare online senza preoccupazioni.

Prima di tutto, è importante verificare l’attendibilità dell’e-commerce. Quando sono poco conosciuti, è bene informarsi sull’affidabilità del negozio sul quale si vuole fare shopping online. È possibile farlo con degli strumenti ad hoc, come ci consiglia Salvatore Aranzulla, come SiteAdvisor. Si verifichi dalla barra degli indirizzi del browser che il negozio dal quale si sta acquistando utilizzi il protocollo HTTPS. Questo indica che ci troviamo di fronte ad una connessione sicura. Inoltre, per acquistare online con sicurezza da un sito poco conosciuto, si controlli se su lo stesso vi siano i riferimenti dello store, quali: partita IVA, indirizzo, numero di telefono e/o mail, il capitale versato, ecc… in caso di mancanza, il sito non risulta completamente affidabile.

Oltre alla sicurezza degli store, è consigliabile analizzare la loro web reputation, ovvero la valutazione che i clienti del web hanno rilasciato.

Infine, per acquistare online con sicurezza ed evitare cyber-truffe, accertarsi che il dispositivo dal quale si effettua il pagamento non sia infetto. In questo modo

Camilla
Laureata magistrale in Scienze Politiche e con un Master in Istituzioni parlamentari. Aspirante giornalista, collabora con altre testate e aziende come autrice e web editor.