Pagamenti digitali, novità con BNPL: vediamo cos’è

Pagamenti digitali sempre in continuo fermento. Una delle tendenze del momento è quella di utilizzare la formula BNPL. Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta, e il suo funzionamento.
pagamenti digitali
pagamenti digitali

Pagamenti digitali sempre più performanti e plasmabili in base alle personali esigenze degli utenti. Sono sempre più diffusi i pagamenti eseguiti con la modalità BNPL (Buy Now Pay Later).

Cerchiamo di capirne meglio le dinamiche, e perché possono rivelarsi davvero vantaggiosi per gli appassionati dello shopping on line.

Cosa vuol dire pagare in BNPL – Buy Now Pay Later –

Questo sistema adottato nei pagamenti digitali, si sta diffondendo negli ultimi tempi a macchia d’olio, tra gli affezionati della rete. Soprattutto le nuove generazioni che non dispongono di un portafogli molto fornito, ricorrono al BNPL per poter acquistare ciò che desiderano, pur non disponendo di tutti i fondi necessari.

Come suggerisce l’acronimo e la sua spiegazione, tale sistema di pagamenti digitali consente di avere subito l’articolo dei nostri desideri, pur non disponendo al momento della somma necessaria. Altro non è che un piano di finanziamento a brevissimo termine. Nel caso in cui poi si voglia fare il furbo e non pagare, si vedranno applicate salate penali e commissioni.

Sempre più siti di e- commerce ricorrono a questo stratagemma acchiappa clienti, per fare fronte alla continua concorrenza. Tra le varie piattaforme che utilizzano il sistema BNPL troviamo: Scalapay, e Klarna sia on line che nei loro shop fisici.

La carta di credito quindi pare in questo modo archiviata, vista la convenienza dei pagamenti rateali, al netto di commissioni o di interessi. Infatti si dovranno rimborsare solo se si paga oltre le tempistiche concordate, una penale che altro non è che un tasso d’interesse ritoccato al rialzo.

Come funzionano i pagamenti digitali BNPL, nell’e- commerce

Prendendo ad esempio la piattaforma Klarna, verrà chiesto a conclusione del nostro shopping digitale, se si intende usufruire dell’opzione BNPL. In caso affermativo si avrà la possibilità di dilazionare l’importo speso in acquisti sulla piattaforma, in 3 rate mensili.

Ogni rata sarà di pari importo, senza avere l’applicazione di alcun interesse. Ogni 30 giorni si avrà l’addebito sulla carta personale che dovrà essere indicata al momento della conclusione della spesa on line. in tale procedura sono accettate le principali carte di credito e di debito, a patto di aver conseguito la maggiore età.

Al momento della sottoscrizione di questa tipologia di pagamenti digitali, bisognerà fornire le proprie generalità complete, onde incorrere nella sospensione della transazione di pagamento.

Pro e contro dei pagamenti digitali BNPL

Beh il vantaggio è quello di poter operare dello shopping pur non avendo la disponibilità economica al momento dell’acquisto on line. Non avere costi aggiuntivi sulle rate prodotte dal debito, consente di poter effettuare acquisti anche in casi emergenziali.

D’altro canto però si è portati ad effettuare acquisti anche se non realmente necessari, vista la facilità di spendere senza averne la disponibilità del momento. Ciò potrebbe portare ad una perdita di controllo sulle spese, andando ad accumulare più debiti del consentito. Nel caso poi che si debba avanzare richiesta di cambio merce o avanzare reclamo per un mancato recapito, le cose si complicano perché bisognerà rivolgersi sia al shop virtuale, che con il servizio BNPL.

Commissioni e penali dei pagamenti digitali

Certo è che non si può pensare di ricevere la merce e non pagare le rate che sono state accordate. Inoltre le commissioni e penali in caso di ritardo nei pagamenti, sono piuttosto salate e vanno a vanificare tutti quei vantaggi che offre la spesa on line. Infatti oltre alla comodità della consegna a casa e dello shopping da divano, un capo o un oggetto sono particolarmente appetibili perché sono offerti in rete, a prezzi davvero convenienti.

Scalapay ad esempio superate le 24 ore nel ritardato pagamento di una tranche, addebita immediatamente €6. A 9 giorni di ritardo ecco che la commissione applicata può arrivare fino a €12. Klarna in caso di clienti morosi richiede subito l’intervento di società specializzate nel recupero del credito. Occhio quindi ai pagamenti digitali.