Connettiti con noi
coronavirus

Economia

Indennità Covid-19 ex zone rosse: al via le domande

Indennità Covid-19 ex zone rosse: al via le domande

Indennità Covid-19 ex zone rosse: cos’è e come funziona. Al via le domande sul sito INPS.

Tra i numerosi interventi promossi nel mese di marzo con il Decreto Cura Italia del 17.03.2020, che prevede aiuti per lavoratori e imprese in difficoltà a seguito dell’epidemia da Covid-19, anche un’indennità di 500€ per i lavoratori autonomi risiedenti nelle zone rosse di Lombardia e Veneto. Indennità Covid-19 ex zone rosse: al via le domande.

Indennità Covid-19 ex zone rosse: cos’è e come funziona?

Sono ora disponibili sul sito INPS le istruzioni per presentare la domanda di indennità Covid-19 500 euro per lavoratori autonomi, parasubordinati e subordinati risiedenti nelle ex zone rosse. Il sussidio verrà accreditato sulla base dell’effettivo periodo di sospensione dell’attività lavorativa, per un massimo di tre mesi.

Così come le altre indennità Covid-19 per lavoratori autonomi, anche questa non concorre alla formazione del reddito. Inoltre, si tratta di una misura “aggiuntiva”, per tanto, nel caso in cui il lavoratore abbia già usufruito di altri sussidi, può comunque inoltrare la domanda.

Con la suddetta indennità, si perde il diritto all’assegno per il nucleo famigliare, per tutta la durata dei versamenti.

Chi può fare domanda?

Possono fare domanda all’INPS i lavoratori risiedenti in Lombardia e Veneto alla data del 23.02.2020 nei seguenti comuni: Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione d’Adda, Codogno, Maleo, Fombio, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini e Vo’.

I lavoratori devono, inoltre, possedere uno dei seguenti requisiti attivi alla data del 23.02.2020:

  • essere collaboratori coordinati e continuativi iscritti alla Gestione separata;
  • essere titolari di rapporti di agenzia e di rappresentanza commerciale;
  •  essere lavoratori autonomi o professionisti titolari di partita IVA o attività di impresa (sono inclusi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo);
  • essere liberi professionisti iscritti alle Casse autonome professionali;
  • essere  iscritti alle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi artigiani, commercianti, coltivatori diretti, mezzadri e coloni;
  • essere iscritti alla Gestione Autonoma Agricola o essere coadiuvanti e coadiutori artigiani, commercianti e lavoratori agricoli iscritti nelle rispettive Gestioni Autonome.

Come fare domanda

I lavoratori possono fare domanda per l’Indennità Covid-19 direttamente sul sito dell’INPS, utilizzando la procedura online dedicata.

In caso di difficoltà, è possibile seguire il tutorial messo a disposizione dall’Istituto.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×