Connettiti con noi
germania

Economia

In Germania crolla la fiducia e arriva la recessione

In Germania crolla la fiducia e arriva la recessione

In Germania crolla la fiducia e arriva la recessione
5 (100%) 3 vote[s]

In Germania il secondo trimestre 2019 parte con un PIL dal segno meno. Ecco tutte le novità e i dati rilasciati oggi dal Paese tedesco.

Un nuovo segnale negativo colpisce la Germania. Dopo gli ultimi dati, gli analisti avevano parlato di recessione, ma attendevano ancora il segnale definitivo che è arrivato oggi.

Il PIL del secondo trimestre 2019 della Germania è al -0,1%. Qualche segnale di rallentamento si era già visto. Infatti, dal 13 di agosto c’erano dei segnali sui mercati che definivano la recessione.

Ancora prima, nei mesi scorsi, la Germania aveva registrato un calo della produzione industriale e un calo delle esportazioni. Il Paese è stato uno dei primi a subire i contraccolpi della guerra dei dazi e anche una Hard Brexit preannunciata dal nuovo primo ministro Boris Johnson nel Regno Unito ha influenzato in negativo l’economia tedesca.

Così gli indici ZEW sono crollati e hanno evidenziato sui mercati la difficoltà dell’ultimo periodo. A questo si è aggiunta l’analisi negativa della Bundesbank, ovvero della banca centrale tedesca, che è corsa subito ai ripari emettendo nuovi titoli di Stato a 30 anni.

I settori colpiti

Anche il terzo trimestre per gli analisti e per la Banca Centrale tedesca non darà segnali di inversione di tendenza. I settori che sono più colpiti dalla recessione tedesca sono:

  • Edilizia;
  • Auto;
  • Esportazioni in genere.

Questo comporta problemi anche per l’Italia dal punto di vista economico, perché esportiamo alla Germania molti componenti utilizzati per la costruzione di auto e non solo. Gli indici IFO hanno evidenziato un peggioramento della fiducia da parte delle aziende tedesche. Ad agosto 2019, le aspettative di business sono passate da 92,2 a 91,3 punti, mentre la valutazione della situazione è passata da 99,4 a 97,3 punti.

Infine, la fiducia delle aziende è passata da 95,7 a 94,3 punti. Non resta che attendere i dati di ottobre 2019 per capire se la Germania sarà in grado di riprendersi.

Copywriter freelance, si occupa di notizie di economia da 8 anni. Per lei, avere una mente finanziaria è il miglior modo per miglirare la vita di tutti i giorni.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi