Connettiti con noi
Bar ristoranti decreto agosto

Economia

Decreto Agosto per bar e ristoranti: gli aiuti in arrivo

Decreto Agosto per bar e ristoranti: gli aiuti in arrivo

Proroga esenzione Tosap, fondo di garanzia, bonus e incentivi. Bar e ristoranti in crisi: gli aiuti con il Decreto Agosto

Bar e ristoranti in crisi: il Decreto Agosto. Ne abbiamo già parlato qualche giorno fa. Il Decreto Agosto, con i suoi 25 miliardi, dovrebbe promuovere misure a sostegno di cittadini e imprenditori alle prese con la crisi economica post epidemia.

Ma se per autonomi e partite iva sono in arrivo brutte sorprese, diversa è la situazione per bar e ristoranti. Il settore in questione, infatti, è tra i più duramente colpiti dal Coronavirus: il lockdown e le successive misure di sicurezza sanitaria hanno gravato molto sulle casse di queste attività. Ecco che, con il Decreto Agosto, dovrebbero arrivare ulteriori aiuti.

Per ora sono solo rumors, ma iniziano a trapelare le novità introdotte dal Decreto Agosto per bar e ristoranti: proroga esenzione Tosap, incentivi sul consumo, fondo di garanzia.

Bar e Ristoranti Decreto Agosto: proroga esenzione Tosap oltre ottobre

Nello specifico, quasi sicuramente l’esenzione della Tosap – Tassa di occupazione spazi e aree pubbliche – introdotta con il Decreto Rilancio con scadenza ad ottobre 2020, verrà prorogata oltre tale data. Per poter usufruire dell’esenzione sarà sufficiente non effettuare il versamento.

La proroga comporterà un immediato vantaggio alle attività ricettive che sono state costrette, per il mantenimento delle distanze di sicurezza, a ridurre il numero di posti a sedere disponibili, ampliandosi anche all’esterno, grazie al contributo e alla disponibilità di diverse amministrazioni comunali.

Bonus Bar e Ristoranti: di natura incerta, ma ci sarà. Tra le ultime proposte, incentivi per l’acquisto di prodotti agroalimentari made in Italy.

Di natura ancora incerta, invece, il Bonus Ristoranti e Bar. Sappiamo, ormai, che arriverà, ma non è dato conoscere sotto quale veste. Tra le ultime proposte, si ricorda quella del ministro alle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, che ha parlato di un Bonus da 5000 euro a fondo perduto. L’incentivo dovrebbe essere destinato a tutti i ristoratori per l’acquisto di prodotti agroalimentari made in Italy.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×