Connettiti con noi
coronavirus

Notizie

Coronavirus, nuove disposizioni in Lombardia

Coronavirus, nuove disposizioni in Lombardia

Mobilità, sport, ristorazione: le nuove disposizioni per prevenire la diffusione del Coronavirus in Lombardia

Emanato ieri il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus e prevenire il contagio. Inserite anche nuove disposizioni in Lombardia e nelle 12 province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano- Cusio -Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia.

Di seguito le specifiche sulle ordinanze emanate con il Dpcm 8 Marzo 2020 in vigore sino a venerdì 3 aprile.

Disposizioni in Lombardia: mobilità

È necessario evitare ogni spostamento in entrata e uscita da tutto il territorio lombardo nonché all’interno dello stesso, fatte salve:

  • comprovate esigenze lavorative;
  • situazioni di necessità;
  • motivi di salute

È consentito il rientro presso la propria abitazione o domicilio. Il sistema di mobilità ridotta deve essere applicato in modo particolarmente stringente da tutte quelle persone che, al momento, mostrano sintomatologia da infezione respiratoria e/o febbre superiore a 37,5°.

È fatto divieto assoluto di mobilità per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena o risultati positivi al virus.

Non è prevista mobilità ridotta per le merci, che, quindi, possono entrare e uscire dai territori interessanti, così come coloro che le traportano.

Manifestazioni, eventi, cerimonie, spettacoli e luoghi di culto

Sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono sospese le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri.
Sono chiusi i musei e gli istituti culturali.

Sport e Svago

Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.

Sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), culturali, sociali e ricreativi. Sono chiusi gli impianti nei comprensori sciistici. È vietata la trasferta organizzata dai tifosi residenti in Lombardia verso altre regioni.

Istruzione e formazione

Sono sospese le attività formative e didattiche in tutte  le scuole, istituti, Università di ogni ordine e grado. È consentita la possibilità di attivare modalità di formazione a distanza. Sono sospese tutte le uscite didattiche di ogni genere.

Sono sospese le procedure concorsuali pubbliche e private e gli esami di idoneità presso gli uffici della motorizzazione civile.

Coronavirus disposizioni Lombardia: Strutture Socio-Sanitarie

È rigorosamente limitato l’accesso dei visitatori agli ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti e alle aree di degenza delle strutture ospedaliere.

È vietato agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale d’attesa dei dipartimenti di emergenze e accettazioni e del pronto soccorso, salva diversa disposizione del personale medico.

Coronavirus disposizioni Lombardia: Ristorazione, bar

Apertura consentita dalle ore 6.00 alle 18.00, garantendo la distanza interpersonale di 1 metro.

In caso di mancato rispetto della normativa, verrà applicata una sanzione per inottemperanza.

Attività commerciali diverse dalla ristorazione e Centri commerciali

Sono chiusi cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi e scommesse/bingo, discoteche ed assimilati.

Sono consentite tutte le altre attività commerciali, con modalità di accesso contingentate, idonee a evitare assembramenti di persone, garantendo la distanza interpersonale di 1 metro.

Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati. Gli esercizi consentiti nel rispetto della distanza interpersonale di 1 metro:

  • farmacie;
  • parafarmacie;
  • punti vendita di generi alimentari

Nei giorni feriali le attività devono garantire la distanza interpersonale di 1 metro.

Coronavirus disposizioni Lombardia: Lavoro

Si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere, durante il periodo di efficacia del presente decreto, la fruizione da parte di lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e ferie.
Sono adottate in tutti i casi possibili modalità di collegamento da remoto nello svolgimento di riunioni.
Sono sospesi i congedi ordinari del personale sanitario e tecnico.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×