Connect with us

Notizie

Intesa Sanpaolo abbandona la chiavetta online: O-Key Smart maggiore sicurezza

Intesa Sanpaolo abbandona la chiavetta online: O-Key Smart maggiore sicurezza

Vota questo articolo

Intesa Sanpaolo ha deciso di abbandonare la chiavetta elettronica abbinata ai conti correnti online degli utenti. O-Key Smart la nuova tecnologia di Intesa Sanpaolo


La vecchia chiavetta online che ancora oggi stanno utilizzando tutti i clienti di Intesa Sanpaolo verrà abbandonata dalla banca in data 5 giugno.

La chiavetta del gruppo era usata per generare codici TOKEN atti ad entrare nel C/C del gestore online ove possibile fare tutti i movimenti, come guardare il saldo del conto corrente, pagare gli F24, generare codici virtuali e comprare pacchetti assicurativi e molto altro ancora.

Per i clienti, il gruppo bancario Intesa San Paolo metterà a disposizione la tecnologia «O-Key Smart» (o O-Key Sms).

Il nuovo servizio «O-Key Smart» sarà utile quindi per operare sul proprio conto online.

Secondo alcune indiscrezioni l’abbandono di tale tecnologia  doveva essere previsto in data 4 maggio, ma il gruppo ha deciso di posticipare la data di circa un mese, a inzio giugno.

Bypassata la nuova dead-line, i clienti digitali del gruppo  saranno messi a corrente dello sviluppo attraverso una notifica ove verranno invitati a abbandonare il Token.

Il Token, ovvero la vecchia chiavetta verde del gruppo, smetterà di funzionare  per tutti in data 14 settembre e  tutti i titoli digitali del gruppo Intesa Sanpaolo non avranno più modo di accedere alla funzionalità online con la vecchia tecnologia.

Attualmente sono oltre i 3,2 milioni i cliente che si sono evoluti  e sono passati alla nuova tecnologia che permette di accedere alla banca online. Mentre sono più di 4 milioni le chiavette attive per l’uso dell’App Intesa.  I correntisti totali sono 9 milioni, ci fa sapere Massimo Tessitore, Responsabile Multi-channel del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Che Cos’è O-Key Smart

O-key Smart è la nuova tecnologia,  studiata sulla base della nuova direttiva emanata dal parlamento europeo PSD2 che permette di eseguire il “log-in” all’interno della propria banca online e permette di accedervi senza l’uso della vecchia chiavetta Token.

L’intera procedura avviene tramite App, ogni operazione inclusa l’autenticazione dell’utente, si riceverà attraverso il proprio smartphone, in tempo reale, una notifica atta a realizzare un riconoscimento biometrico, come l’impronta digitale o il riconoscimento facciale- o per i terminali un po’ più vecchiotti- sarà possibile inserire  un PIN personalizzato.

Sostanzialmente il proprio cellulare diventerà ufficialmente il nuovo TOKEN genera codici.

Per gli utenti che hanno uno smartphone di vecchia generazione sarà invece messo a disposizione una tecnologia chiamata O-Key SMS.

Attraverso O-Key SMS si riceverà  un SMS di sicurezza da inserire nell’apposito spazio “codice” del sistema bancario.

Come Passare a O-key Smart

Il passaggio è  abbastanza facile e intuitivo e gratuito, può essere fatto totalamente online senza recarsi agli sportelli della banca. E’ stato messo a disposizione per l’utenza un tutorial dettagliato che mostra come fare.

Inizialmente bisognerà entrare nell’applicazione o sul sito di Intesa Sanpaolo attraverso il proprio Smartphone o PC (OS- Android è indifferente)  e successivamente, dopo aver inserito  codice utente e password, bisogna digitare il codice generato dal Token della vecchia chiavetta verde.  Una volta entrati all’interno del proprio conto corrente online,  nel sistema, bisogna cliccare su attiva attiva O-Key Smart e inserire nuovamente il codice Pin.

L’operazione di passaggio principale è conclusa è definitivamente conclusa.

Sicurezza e comodità

Il nuovo passaggio, messo a disposizione dalla banca per autenticarsi online, è stato studiato per garantire più  sicurezza rispetto alla chiavetta di plastica che ormai era una tecnologia messa a disposizione già qualche anno fa.

La direttiva Europea PSD2 – chiede espressamente alle banche-  di far si che si associ il pin a un’unica operazione- cosa che la vecchia chiavetta verde non poteva garantire in quanto generava un token ogni 15-20 secondi circa.

La vecchia tecnologia, che comunque sicura, rischiava di esporre i correntisti al rischio di incorrere a eventuali phishing perché proprio in quei 15-20 secondi l’hacker, potrebbe essere in grado di entrare nel portale, si comprende quindi che eliminare del tutto anche il ridottissimo rischio di accesso da parte di un criminale nel proprio conto corrente sia di fatto una grande fonte di sicurezza.

Inoltre oltre al fattore sicurezza, la possibilità di poter usare il proprio cellulare per accedere al proprio conto online rende sicuramente le cose più facili nel caso in cui ci serve entrare all’interno del  conto corrente online, magari quanto siamo in vacanza.

Continue Reading
Potrebbero interessarti anche

Laureata in Economia Aziendale e Management, appassionata di economia e finanza e amante della lettura.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
To Top
×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi