Connettiti con noi
cashback

Economia

Bonus Pos, cashback per il pagamento elettronico

Bonus Pos, cashback per il pagamento elettronico

Bonus Pos, ovvero il cashback per il pagamento elettronico, arriverà nel 2021? Cos’è e come funziona

Novità, seppur generica, accolta con favore dagli italiani nel 2019, il Bonus POS dovrebbe essere in vigore nel 2021 e 2022. Uno strumento che destinato a combattere l’evasione, le cui caratteristiche avrebbero dovuto già essere definite. Ma, ancora una volta, non è così.

Il Bonus Pos “originario” prevedeva il cashback per tutti i cittadini maggiorenni

Introdotto con legge 160/2019, il Bonus Pos ha l’obiettivo di incentivare l’utilizzo degli strumenti di pagamento elettronici (quindi tracciabili) a discapito del contante, grazie ad un rimborso in denaro (l’ormai noto “cashback“) per tutti i cittadini maggiorenni che avessero utilizzato questa tipologia di strumenti per spese “personali”.

I dettagli per accesso e diritto all’incentivo sarebbero stati definiti inseguito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Decreto Agosto e cashback pagamenti elettronici: possibile riduzione della platea di beneficiari, di strumenti e spese ammissibili

Siamo ormai ad agosto 2020 inoltrato, quindi, a pochi mesi dall’entrata in vigore del cashback per il pagamento elettronico, eppure nel Decreto Agosto, in questi giorni al vaglio, si fanno solo pochi cenni allo strumento del quale, inoltre, vengono ridefiniti alcuni criteri.

Al Ministero dell’Economia e delle Finanze è confermata la prerogativa di emanare dei decreti che definiscano non solo criteri e modalità, ma anche una platea di cittadini ai quali sarà destinato il cashback per il pagamento elettronico. Non più, quindi, tutti i maggiorenni, ma solo chi rispetterà determinati requisiti.

Al MEF, inoltre, è data facoltà di selezionare gli strumenti di pagamento elettronico specifici e le spese ammesse che consentiranno l’accesso al cashback.

Decreto Agosto e Bonus Pos: aumento fondi ed elenco fornitori definito.

Il Decreto Agosto incrementa la dotazione finanziaria per il Bonus Pos, confermando, però, la misura per i soli anni 2021 e 2022.

Sempre all’interno del nuovo DL, troviamo anche l’elenco delle società che gestiranno i servizi di progettazione, realizzazione e gestione per il calcolo e attribuzione del rimborso.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×