Connect with us

Economia

Apple ha trovato una soluzione per deviare i dazi

Apple ha trovato una soluzione per deviare i dazi

Rate this post

Sono Settimane che Apple sta studiando un modo per divincolarsi dal problema della guerra dei dazi  tra gli USA e Cina.

Le relazioni internazionali tra Stati Uniti e Cina di giorno in giorno, invece che diventare più semplici peggiora a dismisura, indi per cui anche i rapporti che intercorrono tra Foxconn e Apple però sono buoni.


Uno dei piani alti di Shenzen ha fatto sapere che probabilmente riusciranno a spostare fuori dai confini Cinesi la produzione di alcuni componenti importanti di Apple.

Tale strategia porterà a aggirare i dazi delle importazioni con una percentuale che varia dal 10% al 25%.  I prodotti che beneficieranno di tale mossa strategica sono tutti gli iPhone, iPad, laptop e iWatch.

Apple: come farà ad aggirare i dazi?

Sulla base di alcune notizie sfuggite dall’azienda sembrerebbe che Foxconn già disponga fuori dalla Cina  una base produttiva che potrebbe tornare utile per la produzione dei prodotti marchiati Apple.

 Cosi facendo l’azienda potrebbe far entrare i suoi prodotti liberamente negli USA senza applicare l’ingente costo dei dazi.

La tempistica utile per avviare tale procedura è abbiastanza lunga, in quanto, sulla base delle vendite degli smartphone durante il primo quarter del 2019 ha visto un calo delle vendite sceso a 31 miliardi di dollari contro i 37,6 miliardi dell’anno precedente.

Apple: la Foxconn è in grado di produrre lotti a sufficienza.

Secondo il quotidiano Bloomberg Hon Hai Precision Industry, ovvero la Foxconn. Ad oggi è il più importante partner produttivo della società di Cupertino.

“Il 25% della nostra produzione si colloca al di  fuori dalla Cina e possiamo, con tale quota essere d’aiuto ad Apple a bypassare le sue neccessità sul mercato statunitense”, ha annunciato il manager dichiarando inoltre  che  gli investimenti dedicati ad Apple sono in corso in India. “Disponiamo della capacità produttiva per venire incontro alle specifiche esigenze dell’azienda di coupertino”.


Nonostante ciò tali richieste non sono ancora pervenute da parte di Apple, l’azienda di Hon Hai ha la capacità di adeguarsi agli spostamenti in base alle neccessità dei suoi clienti.

Apple:  titoli azionari in parità

Negli USA viene esportato 1 iPhone su 4  questo è il rapporto che è emerso sulla base delle analisi di Neil Mawston ciò significa che bisognerebbe almeno avere uno o due stabilimenti fuori dalla Cina.

Dopo un ora dalle contrattazioni i titoli azionari di Apple risultano in parità a 194,81 dollari, portando il saldo delle ultime cinque sedute al +6,51%.

Continue Reading
Advertisement

Laureata in Economia Aziendale e Management, appassionata di economia e finanza e amante della lettura.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement
To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi