Apple alza il livello della privacy utenti: cosa cambia

Apple ci ha sempre conquistato con il suo essere un passo avanti nei tempi per design, concetti tecnologici e innovazione. Stavolta lo fa in merito alla privacy dei suoi utenti. Vediamo cosa cambia.

Apple da sempre è sinonimo di innovazione e di anticipazione di quello che saranno le nuove tendenze in ambito della tecnologia applicata. Oggi i device che ormai fanno parte del nostro quotidiano sono sempre più sofisticati e richiedono un costante rinnovo. Anche in questo caso il colosso tecnologico di Cupertino compie un ulteriore salto in avanti, anticipando quelle che saranno le nuove direttive a tutela della privacy dei suoi clienti.

Apple alza il livello della privacy dei suoi utenti: cosa cambia

Avere a disposizione un qualsiasi strumento Apple va oltre il possesso. Rappresenta una filosofia di vita che fin  dalla sua istituzione ha sempre contraddistinto l’azienda fondata da Steve Jobs. La tutela della privacy è stata sempre una dei punti chiave per Apple che intende tutelarsi al meglio delle possibilità, da attacchi informatici e intromissioni digitali.

Insomma l’invadenza sempre più intrusiva dei social, sui dispositivi e applicazioni Apple è ben tenuta a bada. Oggi il colosso dell’informatica mondiale sta preparando un ulteriore step in avanti, andando a contrastare le intromissioni di elevato target informatico che sempre più aggrediscono i nostri dati sensibili. A breve la posta elettronica e la personale navigazione su Internet, potranno godere di una maggiore tutela dei dati immessi.

Apple: le principali applicazioni interessate dall’evoluzione a tutela della privacy

La sicurezza per Apple è andata sempre di pari passo con la semplicità e l’immediatezza dei suoi dispositivi. La filosofia aziendale Apple ha imposto dei protocolli atti ad eliminare le informazioni dei propri utenti in ogni ambito. Un esempio lo ritroviamo nella mancanza di richieste di informazioni ad esempio in Apple Maps. Anche le nuove formulazioni di Apple Store tengono ben alta la considerazione della privacy degli utenti. Infatti è possibile avere ben chiaro a cosa sono utilizzate le eventuali informazioni personali fornite o richiedere ad applicazioni quali Instagram e Facebook, di non essere tracciati nei comportamenti on line.

Con la funzione Nascondi la mia e-mail sarà possibile per l’utente Apple avere un nuovo grado di riservatezza nelle proprie comunicazioni. La nuova opzione presente in forma integrata in Safari nelle impostazioni di iCloud e in Mail, consentirà di creare e cancellare gli indirizzi di posta condividendo indirizzi di posta elettronica univoci, e casuali. L’utente così avrà il pieno controllo delle proprie comunicazioni, andando a selezionare da chi e quando vuole essere contattato. Inoltre si potrà impedire agli inserzionisti presenti nelle comunicazioni mail, lo sfruttamento dei pixel di tracciamento integrati. Così facendo i mittenti della posta elettronica non saranno a conoscenza  di quando verrà aperta un’email. Inoltre il proprio  indirizzo IP risulterà nascosto. Quindi il nostro ip non potrà essere impiegato per determinare le attività personali svolte online, o per individuare la posizione.

Il famoso iCloud di Apple è pronto ad offrire ai propri clienti una maggiore tutela della privacy, per mezzo di innovazioni tecnologiche che verranno elargite senza andare a ritoccare i prezzi, nella maggior parte delle offerte. Si tratta di un innovativo sistema crittografato che non consentirà in alcun modo letture da parte di terzi. Nemmeno Apple stessa sarà in grado di interporsi tra il proprio l’utente, e il destinatario delle comunicazioni digitali.

Apple: novità in arrivo dopo l’estate

Dopo i mesi più caldi dell’anno e la meritata pausa lavorativa, ecco che Apple sarà pronta a farci conoscere i suoi nuovi sistemi operativi. Saranno in arrivo : iPadOS 15,OS 15, WatchOS 8, eMacOS Monterey.