Vini: primo produttore a livello globale è l’Italia

L’Italia è il primo produttore di vino al livello globale, ricerca realizzata da Unicredit

Dagli ultimi dati emersi, è l’Italia che si colloca in cima alla lista dei produttori mondiali di vino, settore che non soffre la crisi ed è in continua crescita.

Durante l’evento dell’ “Industry Book 2019” evento condotto dal gruppo UniCredit è emerso anche questo fattore che conferma l’ottima qualità del Made in Italy.

Durante l’evento “Vinitaly” che si propone come obiettivo di ricercare, focalizzare ad analizzare anno dopo anno  tutte le tendenze del mercanto, lo sviluppo e la crescita del settore portano a sperare bene i vari produttori,

Infatti da quanto è emerso dagli studi, si contano all’circa 2.000 imprese industriali nell’indotto della produzione dei vini e tale mercato fattura oltre 11 miliardi di euro, quindi  l’8% sul totale del fatturato nazionale del settore Food & Beverage, dato decisamente rilevante.

Più che positivi anche i dati relativi ai volumi di produzione. Durante l’anno  2018 è stato analizzato che la produzione  di vino Made in Italy  è cresciuta del 10,5% rispetto al 2017 mentre la produzione a livello mondiale si è attestata attorno a  50,4 milioni di ettolitri.

Tale dato ha acconsentito al bel paese, per il quarto anno consecutivo, di essere classificato come primo produttore mondiale di vino. Circa il 17% è la percentuale che si rileva nella fornitura del vino in scala globale.

Vino:  aumentano i consumi a livello globale

Il dato più rilevante riguarda la crescita del comparto vino che risulta  costante in ogni i fattore di rilevanza. Durante la presentazione dello studio di UniCredit, negli ultimi  15 anni i consumi su scala globale  sono aumentati ogni anno di circa il   6,6%, raggiungendo la dose di 243 milioni di ettolitri a fine 2017.

Tale avanzamento è legato all’innalzamento della domande da parte delle economie emergenti come quelle asiatiche e sudameriche.  La Cina ha praticamente raddoppiato la domanda durante questi ultimi anni.

I leader del mercato mondiale sono gli USA  nel 2017. Infatti negli stati uniti sono stati consumati  più di 32 milioni di ettolitri ci vino. In termini percentuali tale dato si aggira attorno al 24%.

L’italia, si è collocata solo terza tra i consumatori dei vini, la domanda italiana è di circa 22 milioni di ettolitri venduti ovvero solo lo 0,9% rispetto al 2016,  con un dato di domanda a livello globale del 9,3%.