Connettiti con noi

Notizie

Registrazione contratto online: cosa è, come funziona

Registrazione contratto online: cosa è, come funziona

Registrazione contratto online, si può fare? Ecco una semplice guida

Registrazione contratto online: è possibile? La risposta a questa domanda, che attanaglia soprattutto chi è smart e vuole evitare le file, è affermativa. L’Agenzia delle Entrate permette la registrazione dei contratti di affitto o locazione per via telematica grazie ad un sistema denominato “RLI web”.

RLI consente tale registrazione via web senza l’obbligo di installare un software. Con RLI è possibile non solo registrare un contratto, ma anche comunicare proroghe, cessioni, risoluzioni, oppure esercitare o revocare l’opzione per la cedolare secca.

Registrazione contratto online: cosa è?

Come tutti sanno, i contratti di locazione vanno registrati e ci sono tre modi per farlo:

  • recandosi All’Agenzia delle Entrate per compilare il modello RLI;
  • prendendo appuntamento con un intermediario abilitato;
  • utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia.

Tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili, ovviamente compresi anche quelli relativi a fondi rustici e quelli stipulati dai soggetti passivi Iva, devono essere obbligatoriamente registrati qualunque sia l’ammontare del canone pattuito.

L’Agenzia chiarisce che non c’è obbligo di registrazione per i contratti che non superano i 30 giorni complessivi nell’anno.

Attenzione: tale registrazione deve avvenire entro 30 giorni dalla stipula o dalla sua decorrenza.

Registrazione contratti online: come si fa?

Non è difficile registrare un contratto sul web, ma bisogna essere registrati a Fisconline se si è un comune cittadino, oppure a Entratel se si è un professionista abilitata.

RLI web è un’applicazione che consente sia la registrazione, sia il versamento delle imposte di registro e di bollo. RLI è sia un software che un’applicazione web che non necessita di alcuna installazione.

Registrare un contratto online: quanto costa?

Per la registrazione di un contratto di locazione sono dovute imposte di registro e imposta di bollo. Tale importo varia a seconda del tipo di immobile che viene affittato/locato.

Questi gli importi dovuti per l’imposta di registro:

  • Abitazioni: 2% del canone annuo moltiplicato per il numero di anni di locazione;
  • Fabbricati strumentali per natura: 1% del canone annuo, se la locazione è effettuata da soggetti passivi Iva; 2% del canone, negli altri casi;
  • Fondi rustici: 0,50% del corrispettivo annuo moltiplicato per il numero delle annualità;
  • Altro tipo di immobile: 2% del corrispettivo annuo moltiplicato per gli anni di locazione/affitto.

Per i contratti pluriennali si può scegliere se pagare l’imposta dovuta per l’intera durata del contratto o se versarla di anno in anno entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità precedente.

Pagare l’imposta tutta insieme ha dei vantaggi poiché comporta uno sconto.

Non dimentichiamo l’imposta di bollo: “per ogni copia da registrare, l’imposta di bollo è pari a 16 euro ogni 4 facciate scritte del contratto e, comunque, ogni 100 righe”, chiarisce l’Agenzia delle Entrate.

Registrazione online del contratto: cosa serve?

Per la registrazione con RLI web bisogna allegare la copia del contratto. Il formato del documento deve essere TIF, TFF o PDF/A.

L’ente precisa che non è obbligatorio allegare copia del contratto in presenza di queste caratteristiche definite dall’Agenzia delle Entrate:

  • locazione di tipo abitativo
  • il contratto è stipulato tra persone fisiche che non agiscono nell’esercizio di un’impresa, arte o professione
  • un numero di locatori e di conduttori, rispettivamente, non superiore a tre
  • una sola unità abitativa ed un numero di pertinenze non superiore a tre
  • tutti gli immobili devono essere censiti con attribuzione di rendita
  • il contratto contiene esclusivamente la disciplina del rapporto di locazione e, pertanto, non comprende ulteriori pattuizioni.

Continue Reading
Potrebbero interessarti anche
Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×