Connettiti con noi
Eurotower

Finanza

Manovre Bce anti-Coronavirus

Manovre Bce anti-Coronavirus

Nessun taglio ai tassi, nuove aste di liquidità a favore delle pmi e Qe aggiuntivo da 120 miliardi: le manovre anti-Coronavirus che non hanno convinto l’Europa

Manovre Bce anti-Coronavirus. Ieri il Comitato direttivo della Bce ha emanato un pacchetto di misure di sostegno all’economia per sfidare l’emergenza da Coronavirus. Stanziati 120 miliardi di acquisti di titoli fino a dicembre 2020, aste di liquidità per pmi, ma nessun taglio dei tassi. Le misure non hanno entusiasmato l’Europa, dove le borse hanno perso, in media, oltre il 7% e lo spread Btp – Bund ha sfiorato quota 222, con 30 punti.

Manovre Bce anti-Coronavirus: nuovo programma Qe da 120 miliardi sino a dicembre 2020

Annunciato, quindi, un programma di acquisto dei titoli per 120 miliardi di euro fino a dicembre 2020. Il programma è emanato “in combinazione con il programma di acquisto titoli esistenti. Ciò sosterrà favorevoli condizioni di finanziamento all’economia reale in tempi di aumentata incertezza“, ha dichiarato il Comitato direttivo.

Ltro, aste di liquidità pmi a tasso favorevole

Al via nuove operazioni Ltro di finanziamento a lungo termine per piccole e medie imprese, garantendo loro liquidità a un tasso favorevole pari al tasso medio del tasso sui depositi. Le operazioni Ltro avverranno mezzo aste a tasso fisso sino a giugno, mese del lancio dell’operazione Tltro III.

La Bce ha precisato che le nuove procedure Ltro saranno avviate nonostante non si vedano “segni materiali di tensioni nei mercati monetari o carenza di liquidità nel sistema bancario. Queste operazioni forniranno un efficace supporto in caso di necessità“.

Tltro III in arrivo a giugno: tassi favorevoli per i prestiti bancari

Al via a giugno 2020, tra le manovre Bce anti-Coronavirus, le operazioni Tltro III con tassi avvantaggiati a 25 punti base per i prestiti alle banche. Tltro III, in vigore fino a giungo 2021, proporrà tassi inferiori al tasso medio applicato nelle operazione di rifinanziamento. “Queste operazioni sosterranno i prestiti bancari a quanti sono più colpiti dalla diffusione del Coronavirus, in particolare le piccole e medie imprese“, ha ieri dichiarato il Direttivo.

Nessun taglio ai tassi. Il Giovedì nero dei mercati europei.

Tra le manovre Bce anti-Coronavirus, però, nessun taglio ai tassi: il tasso principale resta fermo a 0, quello sui depositi a -0,5 e quello sui prestiti marginali allo 0,25%. Manovre che, nel complesso, non hanno convito i mercati europei che hanno così vissuto il loro “giovedì nero.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×