Connettiti con noi
bonus 1000 euro maggio

Economia

La BCE verso l’Euro Digitale

La BCE verso l’Euro Digitale

L’Europa avrà una valuta digitale? La consultazione pubblica il 12 ottobre. A metà 2021, al via una fase d’indagine sull’Euro Digitale.

Il 12 ottobre la Banca Centrale Europea ha indetto una consultazione pubblica in merito all’eventuale introduzione dell’Euro Digitale, quindi la trasformazione dell’ormai nota moneta comunitaria nella suo versione digital.

Banca Popolare Cinese: la prima al mondo ad emettere valuta in versione virtuale

Negli ultimi anni, le criptovalute si sono sviluppate in modo considerevole, tanto da innescare riflessioni e cambiamenti anche sugli strumenti di pagamento digitali. L’influenza delle cripotvalute, però, non si ferma e sembra coinvolgere sempre più le nazioni mondiali. La Banca Popolare Cinese, per esempio, dopo numerosi test, sta per emettere la sua versione digitale della sua valuta.

Una risposta a nuovi bisogni di sviluppo tecnologico: l’introduzione inizierà con una fase d’indagine

Sulla stessa scia, Francoforte ha deciso di iniziare a studiare i possibili effetti dell’introduzione di una moneta comunitaria virtuale. La BCE ha spiegato come, nel caso in cui la consultazione del 12 ottobre dovesse dare esito positivo, verso la metà del 2021 si valuterà l’opportunità di lanciare l’Euro Digitale, iniziando con una prima fase d’indagine.

Per rimanere al passo coi tempi, la Comunità Europea sente l’impellente bisogno di un aggiornamento “i sistemi di pagamento stanno cambiando, talora con grande rapidità […] si stanno affermando strumenti alternativi e pagamenti contactless: oggi molti di noi utilizzano sofisticate carte di pagamento o applicazioni su uno smartphone o su uno smartwatch”, ha dichiarato Fabio Panetta, membro BCE.

Vantaggi e svantaggi dell’introduzione dell’Euro Digitale

L’introduzione di una moneta unica europea e virtuale comporterebbe molteplici vantaggi: l’Euro Digitale renderebbe la nostra moneta sempre più sicura, stabile, meno condizionabile da eventi esterni (quali, ad esempio, pandemie). Da non trascurare, inoltre, l’aspetto della legalità: contribuirebbe al contrasto di attività quali il riciclaggio e il finanziamento di terrorismo.

I vantaggi, quindi, sono molti, ma non mancano dubbi e domande. Quali sono i rischi sulla privacy? La moneta digitale creerebbe disuguaglianze tra i cittadini? Quali potranno essere le ripercussioni sulla finanza?

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×