Digitalizzazione: arrivano i voucher per le MPMI

Digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese, tra gli obiettivi primari della Regione Lazio e Camera di Commercio. Al via due importanti bandi. Vediamo le modalità di accesso.
digitalizzazione

Digitalizzazione quale nuova sfida intrapresa dalla Camera di Commercio di Roma, e la Regione Lazio. Ad essere interessate dal processo digitale evolutivo, stavolta sono le micro, piccole e medie imprese. Cerchiamo di comprendere meglio il meccanismo che regola i due bandi messi a disposizione, e come avere accesso.

2 bandi a favore  della digitalizzazione nelle MPMI

È notizia degli ultimi giorni che la Regione Lazio in collaborazione con la Camera di Commercio di Roma, abbia annunciato il finanziamento di due nuovi bandi pubblici. Stavolta ad essere interessati dalla nuova iniziativa istituzionale, saranno le micro, piccole e medie imprese, sparse sul territorio laziale e romano in particolare.

Tale iniziativa regionale si va a collocare nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). In altri termini si tratta di tutta una serie di iniziative finanziate per del Recovery Fund, e dell’Agenda Digitale 2021-2027.

I fondi stanziati ammontano a € 12.5 milioni. Il primo bando prevede uno stanziamento di € 7.5 milioni rivolto all’acquisto di beni e di servizi digitali. Il secondo bando invece pari a € 5 milioni, è destinato per andare a finanziare le consulenze specializzate per le imprese. Tale servizio si rende necessario per una adeguata definizione della tipologia più adatta di uno sviluppo digitale aziendale.

Voucher Digitali Impresa 4.0 anno 2021: dettagli del primo bando

Il bando consiste nell’erogazione di voucher spendibili per l’acquisto di beni e servizi digitali. Gli importi spesi da un mino di € 3 mila (IVA esclusa), fino a raggiungere un massimo di €10 mila vedranno il 70% coperto dalla Regione Lazio e Camera di Commercio di Roma.

L’importo coperto dalla Regione Lazio sarà pari a € 5 milioni, mentre i restanti € 2.5 milioni saranno erogati dalla Camera di commercio. La digitalizzazione sarà stimolata sia per le aziende romane, che per tutte quelle presenti sul territorio del Lazio.

Le spese che potranno beneficiare della copertura istituzionale al 70%, sono definite in due elenchi ben precisi, presenti nel bando. Sarà necessario scegliere almeno una voce dal primo elenco definito come «tecnologie principali». Tra le varie voci troviamo ad esempio: cybersecurity, sistemi di e-commerce blockchain, IA, e sistemi di smart-working.

Sarà possibile anche includere una seconda opzione tratta dal secondo elenco riguardante le «tecnologie accessorie».

Come ottenere l’accesso al primo bando digitalizzazione

Per l’ottenimento del bando le aziende interessate all’avvio di un processo di digitalizzazione, dovranno visitare la piattaforma di Webtelemaco. Selezionare «servizi e-gov», e seguire il percorso: «contributi alle imprese», «Camera di Commercio Roma». Infine cliccare sul bando, andando a compilare tutti i documenti richiesti, e firmarli digitalmente.

Ci sarà tempo fino al prossimo 15 ottobre 2021, alle ore 14:00. Le istanze saranno esaminate in ordine cronologico.

Voucher Diagnosi Digitale: secondo bando

Il secondo bando è finanziato per intero dalla Regione Lazio, e intende supportare le MPIMI al fine di definire le proprie necessità in merito ai processi di digitalizzazione. I voucher vengono erogati per acquistare servizi di consulenza. Le spere che saranno comprese tra i € 10 mila e i € 15 mila, verranno rimborsate al 70%.

A tal riguardo il MISE ha redatto un elenco degli esperti designati a tele compito, anche se si potrà eleggere qualsiasi professionista.

Ottenimento secondo bando

Per accedere al contributo della Regione Lazio, sarà opportuno visitare la piattaforma digitale della Regione Lazio e presentare la domanda entro il prossimo 5 ottobre 2021 alle ore 18:00.