Bot: cosa sono? il vocabolario finanziario

IL BOT che cos’é? conviene comprare un bot? in quanto tempo si esaurisce un BOT?

C’era una volta il Buono Ordinario del Tesoro il titolo di Stato più amato delle precedenti generazioni. L’amore verso i titoli di Stato degli italiani era indiscusso al punto che gli italiani vennero soprannominati: BOT People.

Che cos’è un BOT?

Ma cos’è in realtà un BOT? Il buono ordinario del tesoro è un titolo che rappresenta un debito a breve termine – tre, sei e dodici mesi – del ministero del Tesoro. Il rendimento è dato dalla differenza fra il prezzo di acquisto e il valore nominale, che verrà rimborsato alla scadenza. Ovvero: comprando un BOT con valore 99 il rimborso sarà, a scadenza 100, 1 rappresenta il rendimento del titolo.

Il BOT è un titolo definito zero coupon, ovvero il rendimento non deriva da cedole ma dalla differenza tra il prezzo di acquisto e quello della vendita. La differenza tra 99 e 100 rappresenta il guadagno dell’investitore. Negli ultimi anni i rendimenti del BOT sono scesi drammaticamente relegandolo ai margini degli interessi degli investitori.

BOT: informazioni generali

L’ultima asta del BOT annuale dello scorso marzo dava un rendimento pari allo 0.06%. Sono lontani i fasti dei rendimenti del Bot degli anni Ottanta e inizio anni Novanta. Quei rendimenti a due cifre risentivano però anche dell’inflazione che andava ad erodere quasi per intero il rendimento reale dell’investimento.

Oggi i BOT insieme agli altri titoli di Stato sono detenuti per lo più dalle banche italiane e dagli investitori istituzionali: fondi pensione e fondi comuni in primis.