Connect with us

Finanza

Finanza: come avvicinarsi e cosa sapere

Finanza: come avvicinarsi e cosa sapere

Vota questo articolo

Ti piace la finanza? vorresti investire ma non sai come fare? hai paura della finanza?

Se alle persone comuni con una conoscenza finanziaria mediamente bassa, si domandasse: cosa ne pensano della finanza?

Le risposte sono quasi sempre le stesse:

  • È una questione riservata ai ricchi.
  • Investire in finanza è complesso.
  • Nella finanza c’è un mondo di avvoltoi.

Come si può leggere le risposte ad una domanda semplice e aperta, hanno sempre una connotazione negativa. L’idea generale è che la materia sia di esclusivo appannaggio degli addetti ai lavori. O peggio che chi si occupa di finanza è un avvoltoio che svolazza in attesa di sbranare le carni degli investitori.

In altre parole, non è possibile conoscere la materia quindi molti rinunciano ad approcciarla a priori.

Le cause di tale situazione vanno ricercate sia nella nostra storia, di un popolo cullato dallo Stato e poi lentamente mollato al proprio destino, sia nel sistema scolastico praticamente assente nella formazione finanziaria degli studenti e infine, i mass media che, salvo rare eccezioni, non fanno nulla per aiutare i risparmiatori a districarsi nel mondo della finanza senza cadere nei tecnicismi che poco servono ai comuni risparmiatori.

Quello che spesso sfugge è che la finanza risponde ai bisogni comuni delle persone. Risparmiare e quindi investire ha varie finalità pratiche. Alcune sono di vitale importanza.

Eccone un elenco parziale:

  • Combattere l’inflazione.
  • Programmare la pensione.
  • Evitare default di patrimoni.
  • Programmare spese future previste o prevedibili.

Inoltre, non dimentichiamo il vero cavallo di battaglia di molti italiani: la casa. Quando si acquista una abitazione spesso si deve ricorrere al mondo finanziario per accendere un mutuo.

Vista in questa ottica la finanza è solo un mezzo.

Finanza: Cosa dovrebbero fare i più giovani?

Per i più giovani, e in tale ambito mettiamo anche gli over quaranta, è determinante la pianificazione della pensione. Su questo punto dobbiamo essere categorici: il mondo futuro lo conosciamo già.

Tutte le indicazioni sono concordi nel dire che l’INPS andrà in sofferenza sempre maggiore. Il numero dei pensionati è esageratamente alto rispetto ai lavoratori.

I lavoratori che andranno in pensione in questi anni continueranno a godere dei vantaggi del metodo retributivo o al massimo del metodo misto – in parte retributivo e in parte contributivo.

Le nuove generazioni, che comprende chi nel 1996 non aveva ancora maturato diciotto anni di contributi, andranno in pensione con il metodo contributivo, ovvero con i soli contributi effettivi di questa voce nella busta paga. Questo significherà pensioni sempre più basse.

Correre ai ripari in tempo è quindi determinante specialmente per chi ha stipendi medio bassi. Come potranno vivere con una pensione che sarà metà dell’ultima retribuzione stipendiale?

Inoltre, la finanza serve a coprire tutte le fasi intermedie della vita: l’acquisto di una auto, la ristrutturazione della abitazione, gli studi dei figli, le cure mediche e così via.

Per risolvere queste necessità bisognerebbe avere un portafoglio finanziario ben diversificato.

E cosa non secondaria, imparando la diversificazione finanziaria si eviteranno i default delle singole aziende. Ovvero imparando a non concentrare in poche azioni o titoli di Stato oppure obbligazioni il proprio portafoglio è possibile avere ritorni economici migliori e si eviteranno fallimenti e crolli degli investimenti.

Messa in questi termini la finanza risulta essere un mezzo che serve se non ad arricchire a evitare i patemi e le spese che gravano nel corso della vita ogni risparmiatore.

Dedicare un paio di ore alla settimana alla materia finanziaria deve diventare una scelta importante per ogni persona che vuole evitare di andare in difficoltà quando dovrà affrontare quelle spese che possono essere prevedibili o meno.

Solo con una preparazione adeguata sarà possibile avere una vita finanziaria soddisfacente.

Gianni Bandiera è un professionista, amante del mercato finanziario e esegue corsi di finanza etica.

Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
To Top
×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi