Connettiti con noi
spese scolastiche detraibili

Economia

Spese scolastiche detraibili in dichiarazione: novità

Spese scolastiche detraibili in dichiarazione: novità

Spese scolastiche detraibili in dichiarazione: obbligo di trasmissione da parte degli istituti scolastici a partire dal 28.02.2023

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con Decreto del 10.08.2020, rende obbligatoria la trasmissione dei dati relativi alle spese scolastiche non universitarie detraibili, a partire dal periodo d’imposta 2022 (quindi, dal 2023), per: scuole statali, scuole paritarie ed enti locali.

Cosa deve contenere la comunicazione da inviare all’Agenzia delle Entrate?

Scuole statali, scuole paritarie ed enti locali saranno, quindi, obbligati ad inviare elenco delle spese scolastiche non universitarie detraibili sostenute da persone fisiche, all’Agenzia delle Entrate, ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata.

La comunicazione che scuole statali, scuole paritarie ed enti locali dovranno inviare all’Agenzia delle Entrate dovrà contenere le seguenti informazioni:

  • identificativo degli alunni iscritti agli istituti scolastici;
  • identificativo dei soggetti che hanno sostenuto le spese per ciascun alunno;
  • spese versate nel corso dell’anno d’imposta da ciascun soggetto;
  • dati dei rimborsi effettuati nell’anno precedente, con l’indicazione dell’anno. “Non devono essere comunicati i rimborsi contenuti nella certificazione dei sostituti d’imposta“, si legge nel Decreto.

Quando entra in vigore l’obbligo di trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate?

A partire dal periodo d’imposta 2022, la trasmissione dei dati è resa obbligatoria, con termine ultimo 28 febbraio. Di conseguenza, la prima scadenza da rispettare per non incorrere in sanzioni è quella del 28.02.2023 (periodo d’imposta 2022). La data coincide con il termine ultimo di trasmissione degli altri oneri e spese.

Nel frattempo, la comunicazione potrà essere effettuata in via facoltativa per gli anni d’imposta 2020 e 2021, senza timore di incorrere in sanzioni per omessa o tardiva comunicazione.

Spese scolastiche detraibili: tutte le info per la trasmissione dei dati

  • Chi deve trasmettere i dati: enti locali, scuole statali e scuole paritarie
  • A chi bisogna trasmettere i dati: Agenzia delle Entrate
  • Termine ultimo: 28.02 di ogni anno
  • Entrata in vigore dell’obbligo: a partire dal 28.02.2023 con riferimento all’anno d’imposta 2022
  • Dati trasmissibili: spese scolastiche universitarie non detraibili
  • Informazioni da trasmettere: identificativo degli alunni iscritti agli istituti scolastici e di chi ha sostenuto per loro le spese detraibili; spese scolastiche detraibili versate da ciascun soggetto e dati dei rimborsi effettuati nell’anno precedente, con l’indicazione dell’anno.

Continue Reading
Potrebbero interessarti anche
Commenta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Vai su
×